Google+

Messaggi della categoria Esteri

Tempi.it

Funzionamento, rischi e attuale stato delle centrali nucleari del Giappone dopo il terremoto e lo tsunami

Pubblichiamo un documento che descrive scientificamente come funzionano le centrali nucleari del Giappone. All'interno viene anche spiegato che cosa è successo durante e dopo il sisma e lo tsunami, qual è il livello di rischio per i cittadini e come i media italiani stanno affrontando la situazione
Redazione 14 marzo, 2011
Tempi.it

Togni (Tempi): «Giappone, danni minimi dal nucleare. La causa non è il terremoto ma lo tsunami» – Rassegna stampa/3

Paolo Togni, ex capo di Gabinetto del Ministero dell'Ambiente, spiega a Tempi la situazione nucleare del Giappone: «La causa dei problemi è stata il maremoto, le centrali hanno retto benissimo al terremoto invece. La situazione non è di crisi e i danni sono minimi, le evacuazioni solo una precauzione»
Redazione 14 marzo, 2011
Tempi.it

Libia, truppe di Gheddafi avanzano verso Bengasi. Ribelli chiedono aiuto, Usa indecisi – Rassegna stampa/2

Muammar Gheddafi dopo aver conquistato Ras Lanuf continua la sua avanzata: strappa agli insorti Brega e si avvicina a Bengasi, roccaforte del regime rivoluzionario. Gli insorti alla comunità internazionale: «Abbiamo bisogno del vostro aiuto». Ma aumentano le incertezze degli Usa: l'intervento potrebbe essere inutile
Redazione 14 marzo, 2011
Tempi.it

Il Giappone conta 10mila morti

A due giorni dal terremoto che ha colpito il Giappone, il bilancio delle vittime non si arresta e tocca quota diecimila morti. La centrale nucleare Fukushima, dopo una prima, violenta esplosione, potrebbe esplodere ancora. Intanto circa centomila soldati sono stati inviati nelle zone colpite
Redazione 14 marzo, 2011
Tempi.it

Unione europea “pronta a dialogare con le nuove autorità libiche”

E' quasi ultimata la bozza di dichiarazione finale del Consiglio Ue sulla Libia che i 27 stanno discutendo a Bruxelles. L'Ue, si legge nel testo, vuole "aiutare il paese a costruire uno Stato costituzionale e a sviluppare lo stato di diritto". Ferma condanna della violenza di Gheddafi: "L'uso della forza contro i civili è inaccettabile e deve cessare immediatamente"
Redazione 11 marzo, 2011
Tempi.it

Libia, Gheddafi prende Ras Lanuf. Il figlio Saif: «Arriveremo a Bengasi» – Rassegna stampa/1

Secondo la tv di Stato è stata presa anche Zawiyah sul fronte occidentale. Il figlio di Gheddafi avvisa i ribelli: «Non ci arrenderemo mai neanche di fronte ad un intervento militare da parte delle potenze occidentali. Non c'è nessuna possibilità di negoziare con i ribelli. Voglio dire una cosa a Bengasi, stiamo arrivando. Vedo la vittoria davanti ai miei occhi»
Redazione 11 marzo, 2011
Tempi.it

Il nuovo Consiglio nazionale libico è perfetto: riformista, estraneo all’islamismo e filo-occidentale

Due inviati del Consilgio nazionale provvisorio di transizione libico hanno chiesto all'Unione europea di essere riconosciuti come i nuovi legittimi rappresentanti della Libia. Catherine Ashton ha respinto la richiesta ma forse ha sbagliato, anche se sono inesperti e disorganizzati
Rodolfo Casadei 10 marzo, 2011
Tempi.it

Libia, Gheddafi attacca su tre fronti: mediatico, diplomatico e militare – Rassegna stampa/2

Muammar Gheddafi va in tv e minaccia l’Occidente, spedisce emissari in Europa per cercare un appoggio diplomatico, e sgancia bombe sui ribelli a Zawiyah e Ras Lanuf. Portavoce del Consiglio nazionale libico: «Sono in corso colloqui con il governo italiano che vanno nella giusta direzione». Inizia la ritirata dei ribelli da Ras Lanuf
Redazione 10 marzo, 2011
Tempi.it

Egitto, ancora scontri fra copti e musulmani: 13 morti e 140 feriti – Rassegna stampa/1

Gli scontri vanno avanti da due giorni nel quartiere cristiano di Moqattam, al Cairo. I cristiani copti sono scesi in strada per protestare e chiedere la ricostruzione della chiesa di san Mina e san Giorgio, bruciata lo scorso 5 marzo da migliaia di estremisti islamici. Le vittime presentano ferite di arma da fuoco
Redazione 10 marzo, 2011
Tempi.it

Afghanistan, talebani responsabili della morte del 76% dei civili nel 2010

La Commissione afghana indipendente per i diritti umani e Unama hanno reso pubblico il loro rapporto sulle vittime civili della guerra: 2.777 in tutto le vittime civili nel 2010, il numero più alto dall'inizio della guerra. Le vittime civili della Nato e dell'esercito afghano sono state il 26% in meno rispetto al 2009, quelle dei talebani il 28% in più
Rodolfo Casadei 10 marzo, 2011
Pagine:«1...650651652653654...663»
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

La 2ª edizione del circuito organizzato da Bosch eBike Systems, con il supporto di Trek, coinvolgerà 5 Paesi europei. I percorsi sono adatti sia agli amatori sia ai professionisti. Il via dal Bike Festival di Riva del Garda a fine aprile

L'articolo Bosch eMTB-Challenge – Da aprile a settembre – Info e iscrizioni proviene da RED Live.

Marchio di fabbrica tanto quanto l’acciaio e i baffi di Tom, la grafica con i tre colori sfumati della bandiera americana ha segnato un’epoca, soprattutto nel mondo delle ruote grasse.  Era da tempo che i fan di Ritchey chiedevano di metterla di nuovo a catalogo e alla fine hanno raggiunto lo scopo, anche se in realtà […]

L'articolo Ritchey Road Logic Heritage, acciaio per pochi proviene da RED Live.

Spatola e pennello hanno sostituito casco e scarpini, ma non del tutto, perché ogni tanto Miguel Soro torna in sella, anche se con uno spirito ben diverso da quello con cui pedalava in gruppo. Lo stesso spirito che ispira le sue opere, una tecnica mista di pittura e collage che, nel caso di Bianchi, sfrutta […]

L'articolo L’arte a due ruote di Miguel Soro proviene da RED Live.

L’azienda di Mattighofen aggiunge la preziosa lettera "R" alla sua piccola sportiva, la RC 390, che diventa KTM RC 390 R. Ben più concentrata della standard nella guida sportiva, non costa poco ed è anche la base per…

L'articolo KTM RC 390 R, la piccola peste proviene da RED Live.

La multispazio PSA è disponibile per la prima volta in due diverse lunghezze, a 5 e 7 posti. Forte di una praticità che si annuncia a prova di famiglia (extralarge). E una tecnologia da berlina. Ecco tutte le informazioni ufficiali

L'articolo Citroën Berlingo, la terza generazione a Ginevra proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi