Google+

Castellammare ostaggio della camorra, persino il santo patrono si ferma sotto casa del boss

gennaio 20, 2012 Chiara Sirianni

È accaduto per il secondo anno consecutivo a Castellammare di Stabia (Napoli). La statua del santo del paese si ferma sotto il balcone del boss che con un cenno della mano blocca la processione e lancia un bacio al patrono. Riproponiamo un’intervista di Peppe Rinaldi al sindaco Luigi Bobbio, che si è sfilato il tricolore per non cedere al ricatto della camorra

Per la seconda volta il boss mafioso Renato Raffone ha puntato il dito dal suo balcone, fermando la processione di San Catello, patrono di Castellammare di Stabia. Raffone, soprannominato “battifreddo”, è un affiliato al clan D’Alessandro che sta scontando una pesante pena detentiva (ai domiciliari, a causa delle precarie condizioni di salute). Si è sporto dal balcone, ha fatto un cenno con la mano e il corteo a rallentato fino a fermarsi. Poi ha lanciato un bacio verso la statua del santo, e la processione è proseguita. Un episodio che lo scorso anno aveva spinto il sindaco Luigi Bobbio (ex pm della Dda) ad abbandonare il corteo religioso e, quest’anno, a ricorrere alla polizia per concordare con l’Arcivescovo un percorso che impedisse “l’inchino “dei portatori della statua di San Catello al boss.

«La cosa era preordinata» ha spiegato il primo cittadino pidiellino, che sconcertato si è sfilato il tricolore e ritirato il gonfalone, seguito dagli assessori. Il protocollo prevede una sola sosta, davanti alla Cappella di Santa Fara. Per evitare che la cerimonia si trasformasse in un gesto di asservimento alla camorra, Bobbio aveva persino ordinato controlli antimafia sui portatori della statua del santo patrono. È stato tutto inutile e c’è chi persino chi gli ha urlato “vergogna”. Nel link a lato riproponiamo un articolo di Peppe Rinaldi (pubblicato sul n.47 di Tempi) sulla tesissima situazione di Castellammare, che contiene un’intervista all’inflessibile sindaco convinto che la camorra non si combatta «con le marce per la legalità, i convegni, i cortei» ma con i fatti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana