Google+

Caso Mastrapasqua, interviene il Cdm

gennaio 31, 2014 Chiara Rizzo

Il premier ha annunciato un ddl con procedura d’urgenza perché «l’incarico di presidente dell’Inps dev’essere fatto in esclusiva». Poi ha spiegato: «Riempiamo solo un buco normativo clamoroso»

Alla fine, dopo tutte le polemiche sul caso di Mastrapasqua, è intervenuto persino il premier Enrico Letta, nel consueto incontro con i giornalisti: «L’incarico di presidente di un Ente pubblico nazionale, come l’Inps, deve essere fatto in esclusiva». Per questo motivo il consiglio dei ministri varerà addirittura un disegno di legge con proceduta d’urgenza, per colmare «un buco normativo a nostro avviso clamoroso».

CASO MASTRAPASQUA. Antonio Mastrapasqua è il Presidente dell’Inps, il direttore generale dell’ospedale israelitico di Roma, il vice presidente di Equitalia. Attualmente è in corso un’indagine dei carabinieri di Roma, perché sembrerebbe che l’ospedale chiedesse alla Regione rimborsi non dovuti, e malgrado un intervento dello stesso dg Mastrapasqua sull’ex governatrice Renata Polverini, sia quest’ultima che il suo successore Luca Zingaretti hanno sospeso la convenzione. Intanto è emerso però anche che l’ospedale israelitico non verserebbe i contributi dovuti all’Inps dal 1993 (quindi molto prima dell’arrivo di Mastrapasqua all’ente di previdenza), accumulando un sostanzioso debito che secondo i documenti Inps ammonterebbe a 42 milioni e 548 mila euro, compresi interessi sanzionatori e mora. Dal 2004 (quando all’Inps è arrivato proprio l’attuale dg dell’ospedale, Mastrapasqua), i debiti sono cresciuti al ritmo di 2 o 3 milioni all’anno. Mastrapasqua, che è indagato per la vicenda (i reati ipotizzati sono truffa, falso ideologico e abuso d’ufficio) si è comunque messo a disposizione per collaborare con l’autorità giudiziaria e le forze dell’ordine e chiarire la vicenda. È già stato interrogato la settimana scorsa, ma ha respinto ogni accusa e anzi ha fatto sapere «che l’inchiesta è stata avviata anche grazie all’impulso dato in passato» da lui stesso alle forze dell’ordine.

LETTA: «AZIONE GIUDIZIARIA FA IL SUO CORSO». Il premier ha commentato queste vicende spiegando che «il governo non si sovrapporrà all’azione dell’autorità giudiziaria, che fa e farà il suo corso». Poi ha aggiunto che «Il caso in questione è molto particolare: c’è una norma di troppo, mi viene da dire. Le nomine dovrebbero essere fatte attraverso una procedura, la norma va fatta per decreto legge e il dl Salva Italia lo prevede. Lo dico a chi chiede commissariamenti: una nomina per legge può essere cambiata o per legge o per dimissioni. Abbiamo quindi iniziato un percorso sulla nuova governance dell’istituto. Ci eravamo dati come termine fine marzo, a questo punto accelereremo in modo tale che si copra il vuoto normativo che c’è oggi riguardo alla fusione Inps-Inpdap. Il ministro Giovannini farà quindi una consultazione con le organizzazioni sindacali e le forze sociali, a brevissimo».

CONDANNA AI 5 STELLE. Il premier ha quindi toccato un tema diverso ma molto scottante, questa settimana, la protesta dei deputati del Movimento cinque stelle alla Camera. «Credo – ha detto Letta – che ci sia stato un livello di tolleranza eccessivo, rispetto a modalità al di fuori di quelle consentite dalle regole democratiche». Sulla richiesta di impeachment, Letta ha dichiarato: «Il Consiglio dei Ministri esprime forte solidarietà al Presidente della Repubblica per la richiesta di impeachment del M5s. Si tratta di un atto grave, profondamente sbagliato e fuori dalle regole, una provocazione bella e buona».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana