Google+

Lorenzo Albacete. Caro vecchio amico, te ne sei andato dicendo «la fede è un’avventura!»

ottobre 25, 2014 Luigi Amicone

“Monsignore” per definizione e autoironia, Albacete è stato un colosso dell’argomentazione creativa. Un imbattibile genio del buon umore. Un dandy che si è fatto prete

lorenzo-albaceteLorenzo Albacete, 7 gennaio 1941 – 24 ottobre 2014. Caro vecchio buon amico di questo giornale, te ne sei andato con la tua solita ironia. Prima mettendoci spavento finendo in rianimazione. Poi, appena ti sei ripreso e hai mormorato chiaro e forte «la fede è un’avventura!», così, come un “si salpa, ragazzi!”, te ne sei andato proprio quando la tua cara Olivetta ci aveva appena scritto che ti eri «rimesso un po’ in sesto» e i medici ti avevano escluso dalla corsia dei malati terminali.

“Monsignore” per definizione e autoironia, Albacete è stato un colosso dell’argomentazione creativa. Un imbattibile genio del buon umore. Un dandy che si è fatto prete. Fumatore accanito («Il fumo fa male, perciò meglio le Marlboro») entrò in seminario dopo una laurea in ingegneria aeronautica e un master in scienza e fisica applicata all’università cattolica di Portorico. A Portorico si è anche laureato in teologia, per poi trasferirsi alla Pontificia Università san Tommaso d’Aquino a Roma, dove conseguì licenza e dottorato in teologia.

Prima di ottenere la docenza di teologia al seminario St. Joseph di New York, Albacete fu professore all’Istituto Giovanni Paolo II per gli Studi sulla famiglia e il matrimonio di Washington. Soprattutto, fu il più appassionato e intelligente divulgatore delle opere di don Luigi Giussani nelle Americhe. Tra l’altro, Albacete è stato anche il primo ciellino a entrare all’Onu tenendo una serie di lezioni su Il Senso religioso (il testo fondamentale di Giussani) presso la sede delle Nazioni Unite a New York. Nel 2000 iniziò a collaborare con Tempi.

Eri il Chesterton del nostro villaggio, il portoricano sbarcato a New York per sorprendere di arguzia e originalità di pensiero il vecchio e paludato mondo yankee, fatto di puritanesimo anglosassone e moralismo irlandese. Ricordi quando dicesti ai cardinaloni sconcertati dalla parata portoricana piena di belle donne e neanche troppo vestite? «Scusate Eccellenze, ma se volete perdere definitivamente la vostra gente, beh, dite in giro che c’è dell’immoralità in questo genere di parate».

Per il Weekly Standard, il settimanale conservatore vicino all’Amministrazione Bush Jr, Albacete era «un Erasmo da Rotterdam rivisitato da Rabelais». Le sue apparizioni ai talk show di Charlie Rose e di Bill Moyers, il cervello pulsante e la salsa piccante di trasmissioni «dove di solito ci si aspetta di trovare teologi del dissenso, suore esaurite e preti spretati che hanno trovato la pace in Marx o in Buddha». Opinionista sulle “bibbie” della stampa liberal (New York Times Magazine ed il New Yorker), Midwest Book Review ha scritto del suo terragno e anarcoide God at the Ritz (tradotto in Italia con l’angelico e devoto “Attrazione per l’Infinito”come di un «tentativo ristoratore, acuto, amichevole verso il lettore e altamente raccomandabile di afferrare il senso dei grandi misteri della vita».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Filippo81 scrive:

    Lorenzo Albacete era ed è un Grande !

  2. Leo Aletti scrive:

    Era veramente un dandy, la sua automobile portava la targa personalizzata CL 1, ( Comunione e Liberazione 1) stato di New York.

    • Gino scrive:

      Per qualche tempo ha avuto un auto con la targa dello stato della Virginia: la targa era SCV-001 (la stessa del Papa)!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana