Google+

Carceri, il ministro Severino apre all’amnistia: «Ma serve la maggioranza qualificata»

gennaio 24, 2012 Redazione

Il ministro della Giustizia definisce le strutture detentive italiane «una tortura maggiore della carcerazione stessa». E sull’amnistia apre uno spiraglio: «Ma c’è bisogno di un accordo tra le forze parlamentari».

Nel corso della visita al carcere fiorentino di Sollicciano il ministro della Giustizia Paola Severino è tornata a parlare di amnistia: «Serve una maggioranza parlamentare estremamente qualificata. Se questa maggioranza si verificherà e si cimenterà, certamente sarà possibile anche realizzare l’amnistia». Con queste parole il ministro ha ribadito ai giornalisti presenti le condizioni necessarie per poter proseguire sulla strada dell’amnistia e ha aggiunto: «Non si parla in questo caso di un progetto, ma di un accordo tra le forze parlamentari che riesca a raggiungere una maggioranza qualificata».

Ieri il titolare del dicastero di via Arenula ha ascoltato alcuni racconti dei detenuti, degli agenti di polizia e dei volontari che quotidianamente sono chiamati a confrontarsi con situazioni al limite della dignità umana: «Attualmente il carcere è una tortura più di quanto non sia la detenzione stessa, che deve portare invece alla rieducazione. L’uomo al suo interno è un uomo sofferente che deve essere rispettato». Lo scopo rieducativo della pena è stato al centro della conferenza stampa svoltasi nella struttura detentiva di Firenze: «Con i detenuti abbiamo pensato al cammino che stiamo percorrendo, che vorrebbe mettere insieme un insieme di piccole misure che tutte riunite potrebbero dare un sollievo alla situazione carceraria. Quello che si deve fare in una proiezione futura è mettere insieme una serie di forme alternative alla detenzione che rendano effettivo il principio per cui la detenzione deve essere veramente l’ultima spiaggia, da attivare quando le altre strade non si possono più percorrere».

L’attenzione del ministro si è concentrata sulla drammatica condizione delle madri detenute e dei loro bambini, costretti a vivere dietro le sbarre fino al compimento dei tre anni: «Gli ultimi dieci minuti della mia visita li ho passati nel nido e credetemi, è straziante vedere dei bambini che costretti a vivere in carcere con le loro madri. Anche lì la soluzione non è facile ma credo che le case famiglia e l’attivazione di sistemi alternativi al carcere siano la vera soluzione praticabile, perché non si può pensare che al compimento dei tre anni un bambino venga strappato dalla madre e dall’unico luogo familiare e portato via. Oggi si tenta di alleviare questa sofferenza con gli asili nido. Ho avuto modo di incontrare operatori straordinariamente bravi, che aiutano le mamme, ma non è quella la strada principale da percorrere».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana