Google+

«Campi di sterminio polacchi»: la gaffe di Obama, nobel per la pace (ma non in storia)

maggio 30, 2012 Leone Grotti

Obama premia a Washington Jan Karski, polacco tra i primi ad allertare il mondo sull’Olocausto, perpetrato in gran parte in Polonia. La gaffe del presidente Usa ha fatto infuriare il premier polacco.

Avete mai sentito parlare dei «campi di sterminio polacchi», dove ha avuto luogo l’Olocausto? No? Significa che non siete aggiornati sui discorsi del premio nobel per la pace Barack Obama. La Polonia è letteralmente infuriata e ha chiesto alla Casa Bianca di porgere scuse ufficiali per la gaffe compiuta dal presidente degli Stati Uniti più politically correct mai eletto. Obama, in una cerimonia a Washington, ha premiato un importante personaggio della resistenza polacca, tra i primi ad allertare il mondo sul pericolo di un Olocausto nazista perpetrato sul suolo polacco. Un bellissimo gesto, se solo Obama non avesse parlato di «Campi di sterminio polacchi».

Il tema è estremamente delicato, visto che la Polonia ha subito l’occupazione tedesca durante la Seconda guerra mondiale e ha dovuto sopportare la costruzione di lager sul proprio suolo. Prima del 1939 vivevano in Polonia 3,3 milioni di ebrei, la maggior parte dei quali morì per mano nazista. «La Casa Bianca deve scusarsi per l’errore oltraggioso» ha tuonato il ministro degli Esteri polacco Radoslaw Sikorski martedì sera. «Che l’ignoranza e l’incompetenza oscurino una cerimonia così importante fa davvero pietà». Oggi Sikorski ha aggiunto che non sospetta Obama di cattiva fede e ha accusato gli “speech writers” del presidente. Ma il primo ministro polacco Donald Tusk ha insistito chiedendo che l’errore venga subito rettificato.

La cerimonia era stata organizzata in onore di Jan Karski, deceduto nel 200o a Washington e insignito del titolo “Giusto tra le nazioni”, che ha portato a Londra e negli Usa una delle prime testimonianze di quello che avveniva nei lager, chiedendo alle grandi potenze mondiali di porre fine allo sterminio di massa degli ebrei. Obama sarà anche premio nobel per la pace, ma con la storia ha qualche problemino.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Giovanni Bruno says:

    In Italia c’è chi ha qualche problemino anche soltanto con l’italiano….: “I diplomatici siriani sono stati espulsi in quanto persone non GRATE…..” (da un servizio del TG1.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi