Google+

Camerun, ricostruito il rapimento dei due sacerdoti italiani. I sospetti ricadono su Boko Haram

aprile 7, 2014 Redazione

I terroristi islamici che operano al confine tra Nigeria e Camerun nel fine settimana hanno attaccato un villaggio uccidendo 17 persone

camerun-sacerdoti-rapitiContinuano in tutto il Camerun le ricerche dei due sacerdoti italiani e della suora canadese rapiti tre giorni fa. Secondo quanto dichiarato dal governatore della regione dell’Estremo Nord «tutte le uscite dal Paese sono state bloccate poco dopo il rapimento. Le Forze di sicurezza stanno rastrellando la zona con tutti i mezzi a disposizione».
Da sabato anche il ministro della Difesa Edgar Aain Mebe Ngo’o è sul terreno per coordinare le ricerche.

IL RAPIMENTO. In base alle ultime ricostruzioni dei fatti, i padri Antonio Giovanni e Giovanni Marta – della diocesi di Vicenza – insieme a suor Gilberte Bissiere sono stati rapiti dalla parrocchia di Tchéré (diocesi Maroua-Mokolo) da uomini armati non identificati, che hanno fatto irruzione nella loro abitazione nel cuore della notte, saccheggiandola.

SOSPETTI SU BOKO HARAM. Il rapimento non è stato ancora rivendicato da banditi o gruppi armati ma molti fanno ricadere i sospetti sugli terroristi nigeriani di Boko Haram, che operano spesso proprio al confine tra Nigeria e Camerun. Non è chiaro neanche se i sacerdoti e la suora si trovino ancora in territorio camerunense o se siano stati portati in Nigeria.
Nella stessa zona era già stato rapito nel novembre 2013 padre Georges Vandenbeusch, liberato solo tre mesi fa. Allora il rapimento era stato eseguito dagli islamisti di Boko Haram.

STRAGE IN NIGERIA. E proprio il gruppo terroristico continua a seminare morte e violenza nel nord della Nigeria, che vuole trasformare in uno Stato islamico senza cristiani. Nel fine settimana sono morte quasi cento persone per un attacco di Boko Haram al villaggio di Buni Gari nello Stato di Yobe e uno condotto dai pastori nomadi musulmani di etnia Fulani a Galabima, Stato settentrionale di Zamfara.

ATTACCO DEI FULANI. Quest’ultimo è stato l’episodio più grave, con i Fulani che sabato scorso hanno massacrato almeno 79 persone durante una riunione dei rappresentanti delle comunità locali, che stavano parlando proprio della sicurezza minacciata dagli attacchi armati dei pastori musulmani.
Sempre sabato i terroristi islamici di Boko Haram hanno distrutto il villaggio di Buni Gari, uccidendo 17 persone, cinque delle quali si trovavano in moschea a pregare.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.