Google+

Callum, il bambino cui fu pronosticato un futuro nero: «Sarà cieco e non camminerà». Oggi gioca a calcio

settembre 26, 2013 Benedetta Frigerio

Carol, 31 anni, inglese di Chapelton, racconta il suo dramma e i progressi di quel figlio cui i medici non davano speranza. Oggi, grazie ai suoi genitori, ce l’ha fatta

Carol Kerr, 31 anni, inglese di Chapelton, ha in braccio il suo primo figlio. Si chiama Callum ed è un batuffolo che pesa a mala pena un chilo. La donna sa che è un miracolo se il piccolo è sopravvissuto alla gravidanza. Ma i medici non ci pensano. Non importa se Callum c’è, perché «il suo futuro sarà una vita da cieco e forse non camminerà mai», le dicono i dottori.

CONTRO OGNI PRONOSTICO. Carol ricorda le crisi respiratorie di Callum nei giorni successivi al parto e la difficoltà a nutrirlo. Al piccolo «nessuno dava speranza. Sentivamo solo sentenze di condanna e pronostici neri. Ci dissero che non avrebbe camminato e quando aveva circa sette settimane che pensavano fosse del tutto cieco», ricorda la donna al Daily Mail.

NELLA SQUADRA DELLA SCUOLA. In base a cosa? La scienza sembra andare in quel senso anche se i margini, pur minimi, per una ripresa del bambino c’erano. Carol e suo marito Stuart, pur addolorati, si prendono comunque cura del figlio: «Non potevo credere che chiamandolo o muovendomi non avrei mai visto la sua faccia girarsi verso di me», ricorda la madre. Ma lei e il marito non mollano e fanno di tutto per far sentire Callum amato e sorretto. La lotta è su ogni fronte. All’inizio il piccolo non riesce a ingerire cibo solido, ma, dopo un anno, impara. A dodici mesi non può ancora a camminare, ma – aiutato – comincia a muovere i primi passi all’età di due anni. Non solo, perché il piccolo è anche intelligente, tanto che può frequentare da subito le scuole dei “normali”. Infine Callum vede, tanto che oggi, a sette anni di età, gioca nella squadra di calcio della scuola. «Ora – continua Carol – quando lo vedo correre così mi viene un groppo in gola».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana