Google+

Il Psg abbandona Leonardo. Ora è più facile un ritorno all’Inter

maggio 14, 2013 Redazione

«Il nostro progetto può continuare anche con altri». Il presidente Nasser Al Khelaifi scarica il brasiliano dal progetto Psg. Che sia la svolta per vederlo presto di nuovo all’Inter?

LEONARDO SCARICATO DAL PSG. «Il nostro progetto può continuare anche con altri». È il presidente in persona Nasser Al Khelaifi a parlare del futuro del direttore sportivo brasiliano a Le Parisien. «Siamo all’inizio di una grande storia, non sarà una persona a cambiarla. Il club è più importante di noi tutti». Più facile a questo punto un ritorno di Leonardo a Milano sponda nerazzurra. Discorso diverso per l’allenatore: Carlo Ancelotti è stato blindato a Parigi almeno un altro anno.

 

LE ALTRE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO:

15.01 – PALERMO, NICK AMORUSO NUOVO DS.  Come anticipato oggi da La Gazzetta dello Sport, Nicola Amoruso sarà il prossimo ds del Palermo. La notizia è stata rilanciata anche da Gianluca Di Marzio, che spiega come l’ex-attaccante della Juve sarà già stasera in Sicilia a discutere del suo incarico futuro, affiancato a Giorgio Perinetti. Attualmente Amoruso è responsabile del settore giovanile della Reggina.

14.39 – JUVE, L’AFFARE DIAMANTI È A BUON PUNTO. L’Inter è uscita di scena, e l’affare Diamanti ha avuto un’accelerata. Secondo quanto riporta Calciomercato.com, la Juve sarebbe molto vicina a siglare l’accordo con il fantasista del Bologna, che ha già avuto l’ok dalla sua squadra a preparare le valigie. Nella trattativa, fortemente voluta da Conte, potrebbe rientrare la seconda metà di Sorensen e metà del cartellino di Boakye. L’allenatore pugliese vorrebbe fortemente Diamanti, sia per le sue qualità da trequartista sia per tentare di schierarlo come vice-Pirlo, davanti alla difesa.

12.47 – PANTILIMON APRE AD UN APPRODO ALLA FIORENTINA. Con l’alto riscatto fissato per Emiliano Viviano dal Palermo, la Fiorentina deve ancora capire chi sarà il suo portiere nella prossima stagione. Per la porta viola si fa avanti dall’Inghilterra Costel Pantilimon, numero 12 del Manchester City: «Voglio tornare ad essere protagonista in campo, non posso essere contento di giocare cinque gare l’anno», La Nazione riporta le sue parole. «La Fiorentina? Di questo si occupa il mio agente. Arrivare in A sarebbe un sogno, come fino a qualche anno fa lo era il calcio inglese. Molti miei compagni di nazionale mi hanno raccontato diversi segreti di Firenze. Ho conosciuto Nastasic, difensore di grande spessore. Ma quello che più di tutti mi ha parlato della vostra città è stato il mio amico Lobont, oltre a Chivu, uno che in Italia continua a dire la sua. Lasciatemi dire che sono felice che due giocatori come Pizarro e Savic nella Fiorentina abbiano trovato la loro dimensione. Li ho conosciuti qui al City e pure loro vivevano ai margini: adesso sono al centro di un progetto».

11.20 – L’EQUIPE: PRE-ACCORDO TRA TEVEZ E IL MONACO. Dopo Falcao, ecco Tevez. Non si ferma la campagna di rafforzamento del Monaco, e secondo L’Equipe di oggi il club monegasco avrebbe già strappato un pre-accordo con Carlos Tevez del Manchester City. All’Apache andrebbero 10 milioni di euro annui.

10.51 – GARRONE: «PER ICARDI C’È UNA PROMESSA CON L’INTER». «C’è una promessa e io le promesse sono abituato a mantenerle», così Garrone ha parlato a FcInter1908.it sul futuro di Mauro Icardi in nerazzurro. «Io la manterrò. Il problema è che il calciomercato è aperto a gennaio e a giugno e ora è presto per definire le cose. Adesso che è finito il campionato le operazioni imbastite o quasi definite si chiuderanno».

9.44 – FALCAO AL MONACO, LA GIORNATA DI IERI. Nella giornata di ieri c’è stato l’incontro tra la dirigenza del Monaco e l’avvocato di Radamel Falcao per formalizzare i contratti federali, e dare ulteriore slancio a questa operazione da 60 milioni di euro. Come spiega Gianluca Di Marzio, non c’è neppure la clausola pro-Real, quell’accordo che in tanti paventavano tale per cui il giocatore avrebbe accettato il trasferimento nel Principato subito per poi essere rigirato a gennaio alle Merengues. Falcao così sarà esclusivamente in forza al Monaco.

9.38 – FIORENTINA, LJAJIC PIACE ANCHE AL MILAN. Il rinnovo tarda, e ora si mette in mezzo pure il Milan. Secondo quanto riporta Tuttosport il club rossonero si sarebbe fatto avanti con la Fiorentina per arrivare ad Adem Ljajic, proprio in questi giorni in cui i viola discutono con il serbo il possibile rinnovo del suo contratto. L’impressione è che, qualora non si riuscisse a trovare subito l’accordo, per il giocatore si prospetti una partenza da Firenze già quest’estate, per evitare ai viola lo smacco di vederlo partire un anno dopo gratis.

9.27 – JUVE, 22 MILIONI PER JOVETIC. MA NON BASTANO. Stando a quanto riporta Tuttosport, ieri la dirigenza bianconera avrebbe fatto arrivare a Pradé un’offerta di 22 milioni per Stevan Jovetic, che però il ds viola avrebbe rifiutato, considerandola troppo bassa. Si prova così a fare forza su alcune contropartite che piacciono a Montella, quali Marrone e Matri, pur continuando a monitorare anche Adem Ljajic, il cui contratto con la Fiorentina scade nel 2014 senza che ancora si sia riuscito a trovare un accordo con i Della Valle per il rinnovo.

9.11 – SAMPDORIA, A BREVE L’INCONTRO CON DELIO ROSSI. Non si è ancora arrivati a discutere del rinnovo del contratto di Delio Rossi in casa Samp, ma presto si farà. Perché l’intenzione del club è quella di affidarsi ancora al romagnolo per la prossima stagione, ipotesi che non dispiace affatto all’ex-tecnico di Fiorentina e Lazio. Come riporta la Gazzetta dello Sport, le parti si incontreranno domani o, al più tardi giovedì. Nel frattempo la dirigenza non avrebbe preso alcun contatto con altri possibili allenatori.

9.05 – UFFICIALE, MANCINI ESONERATO DAL MANCHESTER CITY. È arrivata ieri sera l’ufficialità della notizia, alle 23.22: Roberto Mancini non sarà più l’allenatore del Manchester City. L’avventura del Mancio si è chiusa sabato con la sconfitta in finale di FA Cup contro il Wigan: già prima del match i segnali erano stati chiari, se non fosse arrivata la vittoria il tecnico avrebbe dovuto dire addio ai Citizens. Ieri la comunicazione ufficiale: «È stata una decisione difficile per la proprietà, il presidente e il consiglio», si legge nel comunicato apparso sul sito della società. «Nonostante gli sforzi di tutti, il club non è riuscito a raggiungere gli obiettivi dichiarati per quest’anno con l’eccezione della qualificazione per la prossima stagione di UEFA Champions League. Questo ha fatto sì che sia stata presa la decisione di trovare un nuovo manager per la stagione 2013/14 e oltre». Il Mancio saluta dopo aver riportato il club a vincere un trofeo in Inghilterra dopo 35 anni, e soprattutto dopo lo straordinario titolo conquistato un anno fa, quando vinceva la Premier all’ultima giornata in un testa a testa con lo United al cardiopalma. «Roberto ha il rispetto e la gratitudine dello sceicco Mansour per il duro lavoro e l’impegno nel corso degli ultimi tre anni e mezzo», è stato quanto ha spiegato il presidente Khaldoon Al Mubarak. «Ha restituito il successo al City, rompendo 35 anni di carestia e portato a Manchester il titolo nel 2012. Vorrei personalmente e pubblicamente ringraziarlo per la sua dedizione». Nel frattempo parte già il toto-nomi per la panchina dei Citizens: al momento il nome più quotato è quello di Manuel Pellegrini, in uscita dal Malaga. Per Mancini invece si aprono diverse strade: le più valide lo portano Francia, o al Psg o al neo-promosso Monaco. Le più suggestive in Italia, dove Roma, Milan e Napoli potrebbero presto avere panchine libere da assegnare.

8.56 – MAZZARRI È A MILANO, TRATTATIVA CON L’INTER? Era il nome più gettonato per la panchina della Roma, ma a quanto riferito ieri sera da Raffaele Auriemma nella trasmissione Undici, ieri Walter Mazzarri era a Milano. La notizia lascia intendere che possa esserci un interesse nei suoi confronti da parte dell’Inter e di Moratti, sebbene ieri il presidente nerazzurro abbia confermato, in maniera tiepida, Andrea Stramaccioni alla guida dei nerazzurri.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.