Google+

Allegri, è il giorno della verità. Sarà Seedorf il sostituto?

maggio 22, 2013 Redazione

Oggi l’incontro tra il tecnico toscano e la dirigenza. Il nome del prossimo allenatore si cerca tra gli ex-rossoneri e l’olandese piace molto a Berlusconi.

ALLEGRI ORE CONTATE. PRONTO SEEDORF. «Non andiamo avanti con un giochino che diventa stucchevole. C’è una smentita del presidente, non ho nient’altro da dire». Così ieri sera Adriano Galliani ha glissato le domande sul futuro della panchina del Milan, a margine delle celebrazioni in ricordo dei 50 anni della finale vinta nel ’63 dai rossoneri a Wembley. C’era anche Allegri, che aspetta però per oggi una decisione definitiva sul suo futuro. Ci sarà un incontro con Galliani, ma appare ormai chiaro come, per volontà prima di tutto di Berlusconi, il toscano non sarà più il prossimo tecnico rossonero. E sul possibile sostituto sono cresciute vistosamente le possibilità di Clarence Seedorf, apprezzato molto dal Presidente per le doti carismatiche e per la voglia di proseguire con la filosofia del “Milan ai milanisti”. «Quelle su Seedorf allenatore del Milan sono tutte chiacchiere», ha detto Deborah Martin, presidente del gruppo che cura gli interessi dell’ex-rossonero. Come spiega però la Gazzetta dello Sport l’agente dell’olandese oggi partirà per Rio: verosimile che vada ad accordarsi per chiudere il restante anno di contratto con il Botafogo. L’altra candidatura che rimane in piedi è quella di Marco Van Basten, ben più apprezzata da Galliani, per la competenza e l’esperienza già avute in panchina.

LE ALTRE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO:

14.03 – FIORENTINA, ARRIVA JAKOVENKO. La Fiorentina ha annunciato via Twitter l’acquisto a parametro zero di Oleksandr Jakovenko, attaccante esterno 25enne prelevato dall’Andrelecht. L’ucraino firmerà un contratto fino al 2016.

12.15 – MANCHESTER UNITED, ROONEY PARTE O NO? L’addio di Rooney al Manchester United sembra trasformarsi di giorno in giorno in una telenovela. Ieri lasciava l’Old Trafford, oggi ci rimane. Il Mirror spiega che Wazza non ha mai chiesto a Ferguson di essere ceduto ma di essersi semplicemente trovato sul mercato messovi dalla società, in cerca di soldi. Le richieste non mancano, Psg, Real e Chelsea in testa. Tuttavia, spiega ancora il Mirror, c’è pure una remota possibilità di vederlo ancora a Manchester, ma sponda Sky-Blues: lo stesso Ferguson ha infatti già proposto da tempo uno scambio con il portiere Hart, che però Rooney avrebbe rifiutato per non infastidire i tifosi dei Red Devils.

11.32 – INTER, OLTRE A MAZZARRI ARRIVA FELIPE MELO. Con il passare delle ore l’Inter e Walter Mazzarri sono sempre più vicine. Presto al toscano verrà offerto un biennale da 3,5 milioni netti annui, e così si potrà partire con la ristrutturazione della squadra. Cassano resta, Zuniga potrebbe seguire il suo ex-allenatore dal Napoli e, nome nuovo fresco di giornata, il centrocampo potrebbe arricchirsi anche con l’arrivo di Felipe Melo. Secondo il Corriere dello Sport il brasiliano tornerà alla Juve dopo il prestito al Galatasaray, e dato che i turchi non cercheranno di riscattare il suo cartellino, ecco che si aprono le strade per una sua cessione. Mazzarri lo voleva già un anno fa, poi non se ne fece nulla. Che sia ora la volta buona?

10.37 – PALERMO, MUNOZ POTREBBE LASCIARE. C’è il Parma, ma anche la Juve e la Roma. Questa la rosa di squadre che, secondo Calciomercato.com, sarebbe interessata ad Ezequiel Munoz, difensore argentino reduce da una stagione mediocre col Palermo.

10.14 – FIORENTINA, PRONTO AGAZZI PER IL DOPO VIVIANO. Casa Fiorentina, capitolo portiere: il Palermo non sembra intenzionato a fare sconti ai viola per Emiliano Viviano, la cui metà del cartellino è valutata 7 milioni. Prezzo eccessivo per i toscani, che così stanno pensando a Michael Agazzi, estremo difensore 28enne del Cagliari. Secondo tuttomercatoweb la scelta è stata fatta: presto il numero 1 sardo arriverà a Firenze, al termine di una stagione superlativa che lo ha portato pure in Nazionale.

9.31 – JOVETIC, PIÙ ARSENAL CHE JUVE. Dopo che ieri Andrea Della Valle ha dato un’ulteriore apertura alla cessione di Stevan Jovetic, ribadendo quanto sia improbabile che il montenegrino rimanga a Firenze, il numero di pretendenti per l’attaccante viola si riduce a due. Da una parte c’è la Juve, dall’altra l’Arsenal. Quest’ultimo club però pare in vantaggio, sia per l’offerta, sostanziosa, che già da qualche giorno è sulla scrivania della dirigenza fiorentina, sia perché una destinazione estera è molto più gradita a tutta la società toscana.

9.22 – VERONA, MANDORLINI POTREBBE ANDARE A PADOVA. Andrea Mandorlini non è sicuro di essere il prossimo allenatore del Verona: la promozione in A è stata centrata e ha rilassato in parte i rapporti con la dirigenza, ma in questi giorni ci sarà da discutere dell’eventuale permanenza dell’ex giocatore dell’Inter, spesso in contrasto con l’ambiente gialloblu per i suoi modi di fare bruschi. Avanza così l’ipotesi di un suo possibile approdo al Padova, società dove già ha allenato nel 2007 e dove è molto stimato, e dove farebbero affidamento su di lui per tentare di tornare in A.

9.11 – MONACO, RANIERI NON VUOLE LASCIARE. «Ho un contratto fino al 2015 e sto programmanado il mercato, il ritiro e tutto il resto in vista della prossima stagione. Nel calcio, però, tutto è il possibile», così parla Claudio Ranieri al Corriere dello Sport, cercando di ripararsi dalle voci che si inseguono su un nuovo tecnico per il Monaco. «Abbiamo giovani interessanti. Un nome su tutti? Carrasco: è un esterno d’attacco, non ancora ventenne. Lo vogliono in Serie A ma lo terremo». Ha parlato anche dell’arrivo di Falcao. «Così dicono, ma finché non lo vedo a Montecarlo non sono sicuro dell’acquisto. Non c’è dubbio che sia un top mondiale. Se il presidente avesse potuto avrebbe preso anche Cristiano Ronaldo! Tevez ha detto che gli piacerebbe giocare nel Monaco e vuol dire che i giocatori credono nelle nostre ambizioni: il prossimo anno puntiamo ai primi tre posti. Vogliono acquistare tre o quattro giocatori forti, ma io spingo per averne di più».

9.01 – JUVE, OGGI A MADRID SI PARLA DI HIGUAIN. Primo incontro ufficiale oggi tra la Juve e il Real Madrid per Gonzalo Higuain. Beppe Marotta e Fabio Paratici partono per la Spagna con la speranza di riuscire a strappare un accordo, almeno verbale, con la dirigenza delle Merengues per l’argentino. I madrileni lo valutano 30 milioni, la Juve offre 22, può arrivare forse fino a 25 ma non di più. Secondo poi Tuttosport, obbiettivo bianconero è anche il portoghese Coentrao, reduce da un’annata mediocre e insediato dall’arrivo di Gareth Bale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

“Voglio una sedia a sdraio sotto un ombrellone. Con quattro ruote, capace di portare due contadini e le loro mercanzie nel massimo della sicurezza e del comfort. Deve costare poco ed essere riparabile coi ferri con cui si aggiusta il trattore. Deve consumare non più di quattro litri per cento chilometri, essere facile da guidare […]

L'articolo Citroën 2CV Soleil, viaggio nel tempo proviene da RED Live.

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.