Google+

Caccia all’uomo: Berlusconi non è ricattato, ora è un depistatore – RS

settembre 28, 2011 Redazione

Secondo il tribunale del Riesame Silvio Berlusconi non è il ricattato, la vittima, nel caso Lavitola e Tarantini, ma il depistatore. Cambiano ancora le carte in tavole per un’inchiesta che assomiglia a una spregiudicata caccia all’uomo basata su feste private, che non costituiscono reato

“Quando la giustizia è “bouffonne”, pagliaccesca, succedono cose strane. La giustizia spia sistematicamente Berlusconi. Lo spia illegalmente, perché lo indica come vittima di un reato, il ricatto, che sarebbe stato compiuto a Roma, ma è Napoli a indagare. I verbali finiscono illegalmente in mano ai giornalisti, e se ne lamenta perfino un giudice pugliese. Poi un giudice per le indagini preliminari stabilisce che, se ci sia un reato come il ricatto, è stato consumato a Roma, ma è Napoli a indagare. I verbali finiscono illegalmente in mano ai giornalisti, e se ne lamenta persino un giudice pugliese. Poi un giudice per le indagini preliminari stabilisce che, se ci sia un reato come il ricatto, è stato consumato a Roma. Un altro giudice, il Riesame, si prende la libertà di riesaminare appunto le carte e di stabilire, un minuto prima della scadenza dei termini, a notte fonda, che il ricatto non c’è, anzi, c’è un depistaggio o una frode processuale tentati da Berlusconi, la vittima di un minuto fa, e questo depistaggio ricade sui ricattatori di ieri, che diventano a questo punto vittime” (Foglio, p. 1).

“Altro che trappolone, è una spregiudicata caccia all’uomo fondata su generiche verisimiglianze, tutte dovute all’incresciosa, bastarda circostanza, delle feste private a casa del premier, che non sono un reato ma, trasformate in reato, rendono possibile queste temerarie attenzioni dei pm combattenti contro chi governa il paese. (…) L’immenso scandalo in corso (…) è quello del taglia & cuci dei pm, e dell’incapacità della classe togata di mantenere uno standard civilmente accettabile di imparzialità, di contegno giuridico, di senso della realtà” (Foglio, p. 1).

“Il capo dello Stato non ha solo chiesto riserbo ai magistrati, in più occasioni, avendone in cambio la sistematica violazione del segreto investigativo. Ha anche detto loro di valutare con serietà gli indizi d’accusa, ricevendone in cambio il taglia & cuci di magistrati che avevano perfino arrestato il rampollo dei precedenti inquilini del Quirinale, Vittorio Emanuele di Savoia, e hanno dovuto proscioglierlo con tante scuse (John Henry Woodcock, facciamo i nomi). Ma forse è ora di dire basta, e provvedere” (Foglio, p. 1).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download