Google+

Brescia, arrestati due presunti “promoter” dello Stato islamico. Minacce all’Italia su Twitter

luglio 22, 2015 Redazione

Il tunisino e il pakistano vivono e lavorano regolarmente nel nostro paese da tempo. Secondo la polizia “cinguettavano” per istigare al terrorismo internazionale

islamic-state-in-rome-brescia-tweet

«Siamo nelle vostre strade. Siamo ovunque. Stiamo localizzando gli obiettivi, in attesa dell’ora X». Di frasi di questo tenore, scritte a penna in italiano, inglese, francese e arabo su bigliettini bianchi, aveva riempito il suo profilo Twitter il tunisino 35enne appena arrestato a Brescia dalla polizia milanese insieme al suo “socio” pakistano 27enne. L’accusa è di associazione con finalità di terrorismo anche internazionale o di eversione dell’ordine democratico.

LE FOTO. Fotografavano i loro bigliettini minacciosi esponendoli davanti a luoghi pubblici come il Colosseo a Roma, il Duomo e la stazione di Milano, o anche davanti a simboli come bandiere del Vaticano o di Expo, veicoli delle forze dell’ordine e cartelli stradali con indicazioni per le principali città italiane. E quei “cinguettii” – di cui la stampa internazionale si era già occupata nei mesi scorsi – adesso sono fra gli elementi raccolti dalla Digos e dalla polizia postale per accusare i due di essere sostenitori dello Stato islamico e di svolgere istigazione pubblica in rete per l’organizzazione terroristica.

IL LAVORO E I PIANI. Entrambi gli arrestati, secondo le informazioni diffuse dai siti internet, vivevano in Italia da anni, avevano regolare permesso e anche un lavoro: uno manovale, l’altro addetto in una ditta di pulizie. Le intercettazioni rivelerebbero che il tunisino e il pakistano comunicavano tra loro in italiano. Sarebbe stato, come detto, il tunisino a creare l’account Twitter “Islamic_State_in_Rom” (attualmente sospeso), e lo avrebbe fatto, secondo le forze dell’ordine, proprio allo scopo di progettare azioni terroristiche nel territorio italiano insieme al suo complice.


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Sebastiano says:

    “vivevano in Italia da anni, avevano regolare permesso e anche un lavoro”

    Dopo aver riflettuto sul fatto che la disoccupazione in Italia viaggia intorno al 12% (e, per favore, non dite che sono lavori che non vogliono fare, conosco padri di famiglia alla disperazione), aspettiamo il commento-burletta di coloro che sostengono che l’integrazione con il mondo islamico non c’è perché non offriamo loro possibilità di riscatto economico e sociale.
    Aspettiamo anche il commento di quelli che sosterranno che questi due mentecatti sono “una minoranza infinitesima” rispetto alla enorme massa di quelli “moderati”, quelli che però si dà il caso siano sempre silenziosi (e conniventi) al punto che tocca sempre alla polizia beccare gli utili idioti. Ad oggi non è dato conoscere un solo caso in cui qualche “fondamentalista” (altro termine grazioso per evitare di infangare i “buoni”) sia stato pubblicamente segnalato ed espulso dalla propria comunità.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Una Chevrolet così potente non la si era mai vista. Del resto, mai una Corvette di serie si era spinta tanto in là. La nuova ZR1 promette di scrivere un inedito capitolo della storia della Casa americana. Attesa sul mercato dalla primavera del 2018, la sportiva a stelle e strisce vede il V8 6.2 sovralimentato […]

L'articolo Chevrolet Corvette ZR1 2018: lo show dei record proviene da RED Live.

Il Ciclocross moderno ha poco a che vedere con ciò a cui eravamo abituati: percorsi più tecnici e veloci hanno portato a un cambiamento nelle attitudini dei biker, che devono essere assecondate da biciclette altrettanto evolute. Canyon ha progettato la nuova Inflite CF SLX con in mente proprio queste rinnovate esigenze e l’ha dotata di […]

L'articolo Canyon Inflite CF SLX proviene da RED Live.

Anche se ottima ventilazione, aerazione, visiera amovibile e comfort sono aspetti molto importanti in un casco da bici, la differenza reale la fa la capacità di proteggere… Bontrager ha scelto di affidare la nostra sicurezza alle mani, o meglio, alla tecnologia di MIPS, dotando il nuovo Quantum del MIPS Brain Protection System, che a oggi rappresenta […]

L'articolo Bontrager Quantum MIPS, nuova sicurezza proviene da RED Live.

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download