Google+

Bologna, consigliere del Pd: «Diamo 36 milioni alle scuole comunali e vogliamo toglierne 1 alle paritarie?»

marzo 27, 2013 Redazione

Il consigliere del Pd contro il referendum anti-paritarie sponsorizzato da sinistra e grillini: «Spendiamo 500 mila euro per farlo, praticamente la metà di quello che diamo alle paritarie»

«È assurdo perché è una domanda di principio». Così si è espresso ieri Benedetto Zacchiroli (in foto), consigliere comunale bolognese del Pd, intervistato da Radio Tau in merito al quesito del referendum sul finanziamento alle scuole paritarie, in programma nel capoluogo felsineo per il prossimo 26 maggio. «In linea di principio anche io voglio che i soldi pubblici vadano alla scuola pubblica. Ma ispirandosi al principio di realtà, questa domanda trae in inganno».

Lui a votare ci andrà, per dare un segnare forte affinché non si tocchi il sistema di sovvenzioni che il Comune concede alle materne private: non c’è infatti quorum da raggiungere, essendo una votazione puramente consultiva. Contro le richieste dei referendari, si voterà solo un giorno e non due, in linea per altro con le altre consultazioni tenute in città negli anni passati: «Io sto ai dati che ci vengono forniti dagli uffici. Spendiamo 500 mila euro per farlo, praticamente la metà di quello che diamo alle paritarie».

Ieri il M5S, tra i promotori del referendum, è arrivato a proporre alla Curia l’utilizzo, per sovvenzionare le scuole, dell’eredità Faac, lasciata in dono alla Chiesa dal figlio del fondatore, Michelangelo Manini, morto un anno fa. «Mi sembra un po’ eccessivo dirle come deve usare i suoi soldi», ha detto Zacchiroli. «Siamo tutti d’accordo sul fatto che l’amministrazione debba spendere il più possibile per il pubblico», ma «allo stato attuale il Comune spende 37 milioni per l’istruzione da zero ai sei anni. Di questi, 36 milioni vanno alle scuole comunali, e uno è dato in convenzione alle scuole paritarie per fare in modo che non ci siano bimbi che restano fuori. Con quel milione non riusciremmo ad assicurare gli stessi posti nella scuola pubblica». È vero, chiude il consigliere, «tutti i sistemi sono perfettibili, ma da qui a dire che di colpo tolgo un milione alle scuole paritarie… Ok, e dopo che succede?»

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. cosimo scrive:

    una persona ragionevole con l’aria che tira. Certo riesce a difendere il milione dato alle scuole paritarie quando ne dà 36 a quelle pubbliche.. cioé se le paritarie stanno in un cantuccio di queste proporzioni persino al PD gli sta bene che esistano e ammenttono che con qule milioncino riescono a far andare a scuola molti più ragazzi che con un milioncino in più dato alle scuole pubbliche. SE, però, gli parli di voucher, di famiglie che finalmente possono decidere in piena libertà come far educare i figli… SCATTANO LE BARRICATE

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con la nuova Micra, Nissan ha voltato pagina. La più recente generazione dell’utilitaria giapponese, presentata nel 2016, è infatti cresciuta nelle dimensioni – è più lunga di 17 cm e larga di 7 cm rispetto al vecchio modello – si è ispirata esteticamente alle SUV Qashqai e X-Trail, ha beneficiato di una linea aggressiva e […]

L'articolo Nissan Micra, si amplia la gamma proviene da RED Live.

Come uno scultore affina le proprie opere, così MINI dedica una serie di aggiornamenti ai modelli in gamma, concentrati principalmente sull’ampliamento delle dotazioni, delle combinazioni di colori e dell’offerta di motori. Protagonista principale è la crossover Countryman, ma beneficiano di una ventata di novità anche la hatchback e la Clubman. Le vetture in configurazione 2017 […]

L'articolo MINI model year 2017: una ventata di novità proviene da RED Live.

Ti guarda attraverso il finestrino semi abbassato, sorridendo sornione. Stringe tra le mani il volante di una Classe E (serie W211) del 2007 e, con malcelato orgoglio, ti dice che lui, con quell’auto, ha percorso 500.000 km limitandosi alla manutenzione ordinaria. Poi, quando scatta il verde, saluta con la manina e ti lascia lì, impietrito. […]

L'articolo Long run Mercedes-Benz E220d proviene da RED Live.

Continua l’offensiva Skoda nel segmento delle SUV. Dopo la Kodiaq, ecco debuttare in veste definitiva la Karoq, erede della conosciuta Yeti. Quest’ultima, sul mercato dal 2009, esce definitivamente di scena, cedendo il passo a una moderna, ma esteticamente più convenzionale, crossover dalle dimensioni compatte. 32 cm più corta della Kodiaq La nuova Karoq, “gemella diversa” […]

L'articolo Skoda Karoq: profumo di Tiguan proviene da RED Live.

Per presentare la nuova Volkswagen UP! GTI non poteva esserci occasione più adatta del Wörthersee 2017, il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW. Anche se, in realtà, come accaduto in passato alla “sorella maggiore” Golf GTI Clubsport, a debuttare non sarà la vettura in versione definitiva, bensì una concept che si […]

L'articolo Volkswagen UP! GTI: la piccola si è arrabbiata proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana