Google+

A Bologna vince il buon senso. Confermati i fondi alle scuole paritarie. Merola: «Pubblico non è solo comunale o statale»

luglio 29, 2013 Redazione

Bologna: Materne private, i fondi restano. Pd e Pdl hanno votato lo stesso ordine del giorno. Contrari la sinistra e i grillini. Il sindaco ringrazia il Pdl

Bologna. Materne private, i fondi restano. Pd e Pdl hanno votato lo stesso ordine del giorno. Questo significa che il finanziamento pubblico alle scuole materne paritarie della città è confermato anche per i prossimi anni.
Dunque Pd, Pdl e Lega Nord hanno vanificato lo striminzito esito del referendum sulle scuole di maggio che aveva chiesto l’abolizione del finanziamento alle paritarie. L’odg presentato dal capogruppo del Pd, Francesco Critelli e da quello di Centro democratico, Pasquale Caviano ha ottenuto 27 voti favorevoli. Contro l’odg hanno votato quegli stessi partiti che avevano sostenuto l’opzione A e cioè: Sel, M5S, l’ex grillina Federica Salsi. Il documento portato in Consiglio da questi tre gruppi, e che chiedeva una progressiva diminuzione dei fondi comunali a favore della paritarie, è stato bocciato. Solo cinque i voti a favore (M5s, Sel, Gruppo misto) contro i 28 del resto del Consiglio.

BAMBINI A SCUOLA. L’esito era, in un certo senso, scontato, come vi avevamo già spiegato in un precedente articolo, attraverso un’intervista alla consigliere del Pdl Valentina Castaldini. L’odg presentato da Pd e Pdl metteva in rilievo che «la modifica delle convenzioni in atto relativamente alla parte finanziaria, cioè quella che riguarda l’oggetto del referendum, non aumenterebbe l’offerta di scuola dell’infanzia, ma al contrario produrrebbe un decremento dell’offerta complessiva». L’abolizione del finanziamento avrebbe, di fatto, lasciato quasi 2 mila bambini senza scuola, costringendo alla chiusura molti istituti e lo stesso Comune a un esborso significativo.

MEROLA RINGRAZIA IL PDL. Il sindaco Virginio Merola, che già durante la campagna referendaria si era coraggiosamente esposto, ha detto che «noi pensiamo che il nostro sistema integrato sia pubblico. Su questo abbiamo idee diverse. Ma io credo che una sinistra moderna concepisca il pubblico non solo come comunale o statale. Credo che la nostra idea sia migliore e più adeguata ai tempi. Il Comune deve promuovere i servizi, si fa così in tutta l’Europa social-democratica». In ogni caso, ha specificato: «I soldi li diamo solo ai privati che accettano di entrare in un sistema integrato pubblico. E lo facciamo perché lo consideriamo giusto». Non per questo «si può gridare al tradimento dei valori di sinistra».
Il primo cittadino ha anche voluto ringraziare «il Pdl che ha votato l’ordine del giorno del Pd». «Non ho paura – ha proseguito Merola- delle parole e delle convergenze. Capisco che le parole “convergenze”, “mediazione”, “intesa”, nella vulgata siano accostante al tradimento. Ma qui le larghe intese non c’entrano. Abbiamo solo una convergenza più ampia su un tema specifico».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Mappo says:

    Ogni tanto vedere uno di sinistra come Merola che non insulta ed addirittura dice delle cose sensate ridà un po’ di fiducia e di speranza in questa nostra povera Italia.

    • Anna says:

      Certo, se si tratta di avere soldi indebitamente sono sempre “cose sensate”.

      • ftax says:

        Certo, se si tratta di ripetere i soliti luoghi comuni e trinariciuti, un commento bisogna pur farlo…

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.