Google+

Bollino blu anti evasione? «No, “sole rosso” a chi vuole pagare l’Iva sulle fatture dei professionisti»

marzo 12, 2012 Carlo Candiani

Attilio Befera, direttore dell’Agenzia delle Entrate, ha proposto «pubblici attestati di riconoscimento di correttezza fiscale agli esercizi commerciali che risultano in regola». Risponde a tempi.it Mauro Toffetti (Confersercenti Milano): «Fissiamo un sole rosso sulle porte degli appartamenti di chi vuole pagare l’Iva sulle fatture dei professionisti».

«Vedremo a quali condizioni l’Agenzia potrà impegnarsi a rilasciare pubblici attestati di riconoscimento di correttezza fiscale agli esercizi commerciali risultati in regola al controllo degli obblighi tributari. Attestati che gli interessati potranno affiggere all’ingresso dei loro esercizi». Così parlò Attilio Befera, direttore dell’Agenzia delle Entrate, durante un convegno venerdì scorso alla Pontificia Università Lateranense. È una battuta o un progetto concreto? «Mi sembra una proposta un po’ esagerata» risponde a tempi.it Mauro Toffetti, presidente della sezione milanese di Confersercenti. «Noi per sdrammatizzare stiamo proponendo l’istituzione di un sole rosso da fissare sulle porte degli appartamenti di tutti coloro che sono ben disposti a pagare l’Iva sulle fatture dei professionisti e non sono i primi a chiedere di essere scontati, perché loro l’Iva non la possono scaricare. Perché bisognerebbe capire chi è il criminale in prima battuta: quello che propone di non pagare l’Iva o chi, temendo di perdere la commessa, accetta il compromesso?».

Befera sta esagerando?
Se si hanno delle risorse, bisogna investirle interamente nella caccia all’evasione. Io, personalmente, sono addirittura contrario agli studi di settore. Per me, il
bilancio dovrebbe essere l’unico strumento per rispondere alle verifiche.

Le aziende non pagano le tasse perché sono troppo alte?
C’è un tema etico al quale non ci si deve sottrarre. Befera sta facendo egregiamente il suo lavoro e sta proponendo delle soluzioni: il problema è che c’è uno Stato che chiede più del 50 per cento alle aziende in termini di tassazione. Anzi, tra tasse dirette e indirette, i cittadini e le aziende vanno a pagare cifre che si avvicinano al 60 per cento. Ora, la domanda ce la dobbiamo porre tutti: è etico tutto ciò? Quindi, è vero che se tutti pagassero, ci sarebbe miglior distribuzione di risorse con un risparmio in termini di tassazione. Per cui bisogna combattere l’evasione in modo serio e strutturato. L’Agenzia delle Entrate però deve essere in grado anche di ascoltare i problemi dei cittadini, di mediare e negoziare, quando il cittadino onesto si trovi in difficoltà nei confronti dello Stato. Il secondo punto che bisogna sviluppare, però, è come contrastare interessi differenti: è impossibile non pensare, per esempio, di poter scaricare l’utilizzo delle gomme di un agente di commercio o l’Iva sulle accise: ci sono una marea di possibili ritocchi che renderebbero ancor più virtuoso il sistema.

Come una pubblica amministrazione che paga in orario le aziende?
Giusto. Il governo ha fatto bene a rendere disponibili un po’ di risorse, affinché questi mancati pagamenti possano risolversi. Bisogna evitare gli strangolamenti delle attività in modo da non consegnare molti lavoratori agli usurai.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.