Google+

Bocciato un altro tentativo di imporre all’Europa il “genderismo”. Dopo Estrela e Lunacek, ecco il Rapporto Zuber

marzo 12, 2014 Redazione

Non passa al Parlamento di Strasburgo un nuova piattaforma promozionale per la teoria di genere, il “diritto” di aborto e i matrimoni omosessuali

european-parliament-parlamento-europa-1Con un margine di 9 voti il Parlamento europeo ha bocciato martedì mattina il Rapporto di Ines Zuber, membro del gruppo della Sinistra unitaria europea e iscritta al partito comunista portoghese. L’intento del testo redatto all’interno della Commissione sui diritti della donna e l’uguaglianza di genere era quello di intervenire sull’uguaglianza tra uomo e donna, promuovendo il “genderismo”, l’aborto come diritto e i matrimoni omosessuali. Il rapporto Zuber sembra così uno stretto parente dei tanto criticati rapporti Estrela e Lunacek.

LE DONNE E IL LAVORO. Il rapporto parte dal presupposto che tutte le donne europee dovrebbero lavorare fuori casa e lasciare la crescita dei propri figli a strutture educative, salvo rarissimi casi in cui è accettata la riduzione dell’orario di lavoro per stare a casa con la prole. Le donne, inoltre, dovrebbero essere poste ai più alti livelli della sfera pubblica e privata: per questo gli Stati vengono incoraggiati a promuovere la loro vita politica attraverso quote di genere all’interno dei partiti.

EDUCAZIONE DI GENERE. Secondo i critici, il Rapporto Zuber conteneva una visione “a taglia unica” del ruolo della donna nella società. Controversa anche la proposta che nelle scuole pubbliche venga promossa l’educazione di genere. Il rapporto definisce poi l’aborto come un diritto e invita caldamente gli Stati membri a legiferare in favore dei matrimoni omosessuali.

L’ALTRA INIZIATIVA. Come segnalato dal think tank pro-life European Dignity Watch, è stata respinta anche una risoluzione alternativa proposta dagli scranni del centrodestra. Anche questa consigliava gli Stati membri a seguire una “agenda del gender” nelle politiche pubbliche ed educative, riducendo di fatto il valore della famiglia naturale e incoraggiando sistemi che valorizzino le quote femminili in aziende private e in politica.
Entrambe le iniziative, si legge nel comunicato del think tank, avrebbero ridotto l’uguaglianza della donna alla sua integrazione nel mondo del lavoro: «Ma questo è presuntuoso e riduttivo, un assalto alla dignità e al valore della donna, e alle sue personali scelte di vita».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

21 Commenti

  1. Shiva101 scrive:

    Sul vostro articolo, seguendo il link sul nome Lunacek, leggo che:
    “La controversa “relazione Lunacek“, presentata come una «tabella di marcia dell’Ue contro l’omofobia e la discriminazione legata all’orientamento sessuale e all’identità di genere», __è stata approvata__ ieri dal Parlamento Europeo nonostante le proteste.”

    • Giannino Stoppani scrive:

      Shiva, prendi un abbecedario e ripassa la parte che riguarda la punteggiatura, così, rileggendo il titolo dell’articolo alla luce delle tua rinfrescata conoscenza del “punto fermo”, scoprirai da solo che la polemica in cui ti sei impancato è risibile.

      • Shiva101 scrive:

        Ok ho fatto il ripasso, pero leggendo il titolo sembra proprio che si voglia intendere che TUTTI gli altri rapporti siano stati bocciati, in particolare quando dice “bocciato un ALTRO tentativo” e poi seguono i nomi dei due precedenti rapporti.

        Ma il rapporto Lunacek NON è stato bocciato, è invece stato accolto.

        Giusto?

        • Giannino Stoppani scrive:

          No.

          • Shiva101 scrive:

            manca l’argomentazione.. il solito distratto.

            • Luigi scrive:

              Estrela e Zuber bocciati, Lunacek approvato. Le lobby gay sono forti, ma presto saranno ridotte ai minimi termini. Finito Obama finita la pacchia gay, ed allora saranno dolori

              • luca scrive:

                accidenti che forti che sono le lobby, non riescono neanche a raggiungere l’uguaglianza con gli altri!

            • Giannino Stoppani scrive:

              Non è distrazione, è tedio.
              La tua polemica è stupida e sterile.
              Stupida perché per alimentarla artificiosamente hai dovuto ignorare nientemeno che un punto fermo nel titolo dell’articolo che manco in prima elementare.
              Sterile visto che l’approvazione del rapporto Lunacek o come cavolo si chiama, questo giornale l’ha voluta talmente minimizzare che ci ha fatto sopra un bell’articolo neanche tanto tempo fa.
              Ergo, che cavolo vuoi?!

  2. VivalItalia scrive:

    Ma perché tutti sti eurodeputati (soprattutto sinistrosi ma pure dallaltra parte) sono per ste fregnacce del gender?
    So impotenti in altri ambiti? Mandiamoli a casa.
    Ogni settimana so li che perdono tempo con sto “problemi” xhe non interessano nessuno percentualmente parlando..

    Da questo se capisce come la democrazia sia stata fritta in padella un paio de decenni fa Almeno..

    • Shiva101 scrive:

      sono “fregnacce” perche non ti riguardano.. .. percentualmente parlando…

      • Ellas scrive:

        E’ vero non sono fregnacce: sono voti.

        Questo rapporto poi è stato ancora più sporco: non ne avevo sentito parlare proprio per niente. E sì che finora non mi è sfuggito un rapporto.

    • luca scrive:

      non interessano a nessuno? ma se non parlate d’altro. tu in special modo commenti solo in articoli di questo tipo

      • Giovanna scrive:

        Ma a voi omosessuali che cosa vi impedisce di sposarvi (ovviamente con una donna)? Poi, se proprio vi volete sposare con un uomo, portate a compimento i voglio abominio cambiando sesso, così vi potere sposare.

        • luca scrive:

          giovanna capisco che la tua limitata intelligenza ti impedisce ragionamenti sensati cmq ora ti spiego:
          una persona non vuole sposarsi tanto per, ma vuole sposarsi con la persona che ama per difenderla e condividere gioie e dolori della vita… mi pare ovvio che se sono gay una donna non la voglio sposare, insomma è un po come dire ad un bambino povero che non ha da mangiare “perchè non ti mangi i sassi? chi te lo vieta?”
          secondo, io sono gay e mio marito è gay, ma nessuno dei due si sente donna, e nessuno dei due vede l’altro come una donna… anche se avessimo voluto una donna saremmo stati con un trans o con una donna non con un altro uomo…

          • Giannino Stoppani scrive:

            Mi pare difficile che sia in grado di dare fondati giudizi sull’altrui intelligenza uno che scrive:
            “se avessimo voluto una donna saremmo stati con un trans”.
            Come dire “se avessi voluto un’automobile avrei comprato un ferro da stiro”!

  3. Cisco scrive:

    Certo che sono degli incapaci: visto che sono tutti d’accordo non riescono a fare una mozione bipartisan? E che differenza c’è rispetto alla precedente mozione della saffica Lunacek? Comunque per fortuna le donne (e gli uomini) sono molto più intelligenti di come ritengono questi burocrati del gender, nei fatti non riusciranno a imporre un bel nulla, la realtà vince sempre, anche quando la si violenta.

    • Paolo scrive:

      E allora cosa continua ad opporsi ai diritti delle famiglie omoparentali? Se la realtà vince ed è palese che smentisce alla grande i dogmi dell’ideologia confessionale, cosa la trattiene dal Farnese una ragione?

      • Giannino Stoppani scrive:

        “E allora cosa continua ad opporsi ai diritti delle famiglie omoparentali?”
        Forse l’evidente constatazione che voialtri architettate e dispensate schifose menzogne antropologiche nel vano tentativo di sentirvi meno in colpa delle porcherie che fate?
        Non so, tiro solo a indovinare, eh?!
        P.S.: incidentalmente ti faccio notare che in italiano il termine “omoparentale” non esiste e non può essere altrimenti, visto che in italiano “parente” significa “consanguineo”.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

È un dato di fatto: la mobilità a pedalata assistita è in costante crescita. A confermarlo sono i numeri: nel 2016 in Italia sono state acquistate 124.400 e-bike, prentemente mountain bike, con un incremento del 120% rispetto allo scorso anno. In sella alla bici elettrica il divertimento raddoppia, potendo contare sull’aiuto che il motore è […]

L'articolo EICMA 2017, le e-bike scendono in pista proviene da RED Live.

COSA: FLOW, la festa dello sport a Finale dura 10 giorni  DOVE E QUANDO: Finale Ligure, Savona, 22 settembre-1° ottobre Dal climbing alla mountain bike passando per il trail running, la speleologia e la barca a vela: si presenta gustoso il programma dell’8ª edizione del festival FLOW – Finale Ligure Outdoor Week. Dal 22 settembre al […]

L'articolo RED Weekend 22-24 settembre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Non è una vettura qualsiasi. La nuova XC40, per Volvo, è la chiave della svolta. Il modello sulle cui spalle poggia la responsabilità di far compiere alla Casa svedese un vero e proprio balzo generazionale, aprendole le porte del segmento delle SUV compatte. Una vettura fondamentale nel processo di rilancio messo in atto dalla cinese […]

L'articolo Vista e toccata: Volvo XC40 proviene da RED Live.

Tutto è cominciato con il Mokka X, SUV compatto di grande successo con oltre 600.000 unità vendute; poi è stata la volta di Crossland X, crossover urbano più spazioso e versatile, che ha preparato il terreno alla novità Grandland X, SUV compatto da 4,48 metri che punta su linee muscolose e decise (condivide la piattaforma […]

L'articolo Nuovo Opel Grandland X proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana