Google+

Bobbio, la storia va raccontata per intero

giugno 12, 2012 Gianni Ferrari

Norberto Bobbio è stato un grande della cultura e della politica italiana. In questi giorni di anniversari dell’assassinio dei fratelli Rosselli e di Matteotti, vedo accostare il suo nome quale prosecutore, filosofico, di un socialismo riformista e liberale. Può darsi. Certamente il giudizio umano lo differenzia sia dagli stessi Rosselli (imprigionati prima, esuli e assassinati […]

Norberto Bobbio è stato un grande della cultura e della politica italiana. In questi giorni di anniversari dell’assassinio dei fratelli Rosselli e di Matteotti, vedo accostare il suo nome quale prosecutore, filosofico, di un socialismo riformista e liberale. Può darsi. Certamente il giudizio umano lo differenzia sia dagli stessi Rosselli (imprigionati prima, esuli e assassinati poi) sia da Giacomo Matteotti che, in un parlamento oramai in mano fasciste, con la milizia che controllava il paese, non ebbe timore di levare la sua voce chiedendo l’annullamento delle elezioni, falsate dalla violenza e dalle intimidazioni fasciste (discorso che gli costò la morte proprio per mano fascista).

Un anno dopo le leggi razziali, esattamente il 3 marzo 1939, Bobbio giurò fedeltà al fascismo per poter ottenere la cattedra all’Università di Siena. E ri-giurò ancora nel 1940, a guerra dichiarata, per insediarsi sulla cattedra del professor Adolfo Ravà, allontanato dall’Università di Padova perché ebreo. Inoltre scrisse e fece scrivere ulteriori ed analoghe lettere di perorazione alla propria causa, emerse molti anni dopo. Poi, ve detto, se ne pentì, ma questo non toglie che il suo nome – pur con tutta la comprensione del caso e di quei difficili momenti – non possa essere accostato a quello di altri, che, sebbene in medesime difficili situazioni, fecero altre scelte.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi