Google+

Vai anche tu dal parrucchiere (per protestare contro Trump)

marzo 27, 2017 Redazione

Combattere le ingiustizie e le nefandezze del governo di Donald Trump è quanto mai urgente e necessario. Ma a volte le parole non bastano. C’è bisogno di gesti forti e ben motivati, così che possano essere efficaci nella loro “scomodità”. Ecco perché questo blog plaude alla coraggiosa iniziativa delle donne che vanno dal parrucchiere.

Come riporta un giornale serio come il Daily Telegraph, «è da due mesi che le donne hanno trovato un nuovo modo di mostrare ciò che pensano di Trump, questa volta usando i capelli». Che cosa è successo? Decine di migliaia di donne si sono tinte i capelli di arancione? Figuriamoci, la protesta è molto più evidente. «C’è stato un netto aumento di tagli duri e bruschi», ci dice il quotidiano inglese. Questione di stile? Neanche per sogno. Ci sono «alcuni parrucchieri» che attribuiscono la scelta audace «a questi turbolenti tempi politici».

telegraph-scarlett-trump

Un importante creativo molto conosciuto nel settore shampoo, Luke Hersheson, spiega infatti che «le donne si stanno ribellando contro le tradizionali idee di femminilità e attraverso il look mandano un segnale personale e pubblico». Insomma, accorciando e spuntando il ciuffo la donna vuole «dimostrare di avere il controllo».
La protesta, come si può ben capire, è clamorosa e si carica di significati politici. Il capello corto, infatti, «è la completa antitesi del look della First Lady Melania Trump, che vanta una chioma di capelli lunghi, lisci e incredibilmente lucidi». In una parola, è una gran sgnacchera ed è per combattere contro questa bellezza volgarmente venduta al potente di turno che un’attrice come Olivia Wilde ha lanciato l’hashtag #nomoremelaniahair. Basta con i capelli alla Melania.

Poi, certo, qualcuno potrebbe notare che i capelli corti tra le donne vanno di moda da almeno trent’anni, ma si tratta di un movimento di protesta ante-litteram. Per concludere la denuncia in bellezza, il Telegraph propone una corposa gallery di belle figliole (belle in senso buono, non come Melania) con i capelli corti, a partire dalla famosa attivista politica Scarlett Johansson, passando per Kristen Stewart, Natalie Portman, Naomi Campbell, Beyoncé, Gwyneth Paltrow (insomma, clicca qui per protestare).

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cos’è Le Northwave Extreme RR sono il modello di punta della gamma dedicata al ciclismo su strada. Utilizzo Ciclismo amatoriale al massimo livello, gare amatoriali e professionistiche. Com’è fatto Il nome dice molto della destinazione di queste scarpe: come se non bastasse “Extreme”, in Northwave hanno pensato di aggiungere RR, declinando la sigla con un […]

L'articolo Northwave Extreme RR (Road Race) proviene da RED Live.

Dopo aver provato l’hoverboard DOC 6.5, sicuramente il più particolare fra i gingilli elettronici proposti da Nilox, abbiamo deciso di fare un passo indietro (nel senso di ardimento) e posare i piedi con un equilibrio più immediato su altri due prodotti legati alla mobilità elettrica: il monopattino DOC PRO e lo skateboard DOC Skate. DOC PRO […]

L'articolo Prova Nilox DOC Pro e Skate+ proviene da RED Live.

Una giornata molto particolare ci ha permesso di apprezzare il passato e il presente delle cabriolet marchiate DS. E abbiamo scoperto anche qualche analogia…

L'articolo DS: tra ieri e oggi proviene da RED Live.

“Come on, baby, light my fire, try to set the night on fire…” la musica è a tutto volume. L’accendo come un preriscaldamento che inizia a darmi la carica giusta. Questa canzone poi è un must; riesce a entrarmi nelle vene e accompagnare l’adrenalina verso l’alto. Direi che ne ho bisogno, visto che con la […]

L'articolo Prova Garmin Varia UT800, torcia e coraggio proviene da RED Live.

Essere la wagon più venduta in Europa dal 2014 è un primato di cui in Skoda vanno giustamente fieri. Eliminando stereotipi e status e con un pubblico che capisce il vero valore di quello che guida conquistare il successo per il marchio ceco non è stato difficile. Perché la sostanza c’è, ed è una sostanza […]

L'articolo Prova Skoda Octavia Wagon 2017 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana