Google+

Unioni civili: un matrimonio con altro nome

gennaio 12, 2016 Redazione

C’è da dire, almeno, che sulla questione quelli del Pd non hanno mai fatto mistero di come la pensino. Le unioni civili sono un simil-matrimonio (Le unioni civili gay sono «la stessa cosa del matrimonio. Con un altro nome per una questione di realpolitik». Lo dice Scalfarotto).

La conferma arriva leggendo il testo in discussione al Senato. Come rileva oggi Avvenire, «dalla costituzione di un’unione civile tra persone dello stesso sesso scaturiscono effetti in larghissima parte identici a quelli derivanti dal matrimonio». La questione vale anche per l’eredità e lo scioglimento dell’unione.

Il quotidiano formula poi un elenco da cui si comprende come siano la stessa cosa con diverso nome:

  • possibilità di scegliere un cognome comune
  • obbligo reciproco alla fedeltà, all’assistenza morale e materiale e alla coabitazione
  • dovere di contribuire ai bisogni comuni in relazione alle proprie sostanze e alla propria capacità di lavoro professionale e casalingo
  • fissazione di un indirizzo e di una residenza comune


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

3 Commenti

  1. SUSANNA ROLLI scrive:

    E allora che ci stanno a fare gli articoli della Costituzione, per essere beffati?

  2. recarlos79 scrive:

    ma se galantino si rifiuta di appoggiare il family day perché ve la prendete con i politici? perché non guardare prima in casa propria? gli ecclesiastici fanno di tutto per rimanere fuori dal dibattito politici, forse è giusto così, però stanno anche in silenzio con i fedeli che chiedono supporto.

  3. Piero scrive:

    Ormai la decisione è già stata presa in altra sede (Bruxelles ci ha ammonito a recepire la direttiva comunitaria, minacciando future procedure d’infrazione!). Prendiamo atto che da tempo non siamo una nazione sovrana (e forse non lo siamo mai stati) ma siamo governati dalla massoneria internazionale e atea.
    La presenza del Vaticano ci consente solo di ritardare l’attuazione della direttiva europea, ma come per divorzio, aborto, fecondazione in vitro, ecc. anche l’Italia sarà ‘normalizzata’. Il prossimo passo? Forse l’eutanasia, visto l’invecchiamento della popolazione e lo smantellamento del welfare.
    Rassegnazione…

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana