Google+

Una serata alla milanese di cui non vi pentirete

maggio 23, 2017 Tommaso Farina

IMG_5696-11-05-17-16-11

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – L’osteria milanese giovane è qui. Segnatevi questo indirizzo, cari buongustai: non ve ne pentirete. Viale Abruzzi 23: qui c’è La Piola. Piola, che pure sarebbe un vocabolo più piemontese che meneghino, a Milano significa osteria, trattoria. E questa Piola, che da una ventina d’anni allieta cene e pranzi di tante persone amanti della buona tavola, corrisponde in pieno all’identikit.

Entri, e ti trovi nature morte con cascate rutilanti di frutta e verdura; vecchie foto della Milano d’un tempo; una lavagnetta coi vini del giorno proposti a calice (e la cantina intera è niente male); tavoli con le sedie di paglia grosse e le tovaglie a scacchi bianchi e rossi. Sembra un set cinematografico, invece è tutto autentico. I primi attori sono ragazzi dall’aspetto giovane, che presidiano la sala dando al tutto un’immagine sportiva e accattivante che non viene smentita dalla cucina.

Qui si mangia milanese, e bene. Il cuoco aggiunge qualche piccola cosetta di diversa estrazione, ma la base è quella. Salumi per iniziare, o nervetti alle cipolle, o ancora mondeghili, le illustri e povere polpette di recupero. Se no, i valtellinesi sciatt, qui particolarmente morbidi.

Di valtellinese ci sono anche i pizzoccheri, serviti in foglia di verza, ma qui occorre venire per il risotto: giallo milanese, oppure con Gorgonzola e pere, o ancora con asparagi e robiola della Valsassina. Il top, tuttavia, è il risotto giallo con l’ossobuco sopra: un tripudio di tradizione grandiosamente eseguito, la celebrazione quasi leggiadra di una ricetta leggendaria resa nel migliore dei modi. Da provare assolutamente.

Per pietanza, la cotoletta (ci vorrebbe la “s”, ma loro lo scrivono senza, alla maniera popolare) alla milanese, quella con l’osso. Oppure, il rostin negàa. Ossia il nodino di vitello cucinato in “arrosto bagnato”, da alcuni cosiderato antenato della cotoletta di cui sopra.

Dolci semplici. Dei vini vi abbiamo già detto. Il conto si attesta su 45 euro, decisamente onesti. Per una serata divertente e ghiotta.

La Piola Viale Abruzzi, 23 – Milano, Tel. 02.29531271 Chiuso la domenica

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download