Google+

Una bella dose di felicità a pochi passi dalla Dolce Vita

aprile 19, 2017 Tommaso Farina

ristorante2

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – È l’oste che fa l’osteria. Quando un oste sa fare il suo lavoro in cucina e riesce a trasmettere la passione ai suoi clienti, ha ipotecato almeno un po’ il successo del suo locale. Figure del genere sono quantomai benvenute nel panorama ristorativo di oggi.E Luciano Bracciantini, da Montecchio (Terni), umbro col certificato, l’ultimo anfitrione di questa schiatta a essersi trovato sulla nostra strada di mangiatori compulsivi, ha superato in pieno l’esame.

Siamo a Roma, via Lucania, a pochi passi dalla Dolce Vita di via Veneto: qui Luciano da anni manda avanti CucinAtipica, un ristorante un po’ shabby chic dove tratta i clienti come gli ospiti a casa. La sala predispone alle abbuffate, coi suoi legni chiari e col richiamo di Gregorio, l’immancabile pappagallo di Luciano.

E la cucina sfodera una creatività notevole partendo da basi umbre, e spesso da verdure e farine prodotte in proprio, nell’azienda agricola di Luciano, direttamente dal Cuore Verde d’Italia. Sentite che poesia nel “Ci vuole fegato”: un torroncino di fegato di vitello e anatra, accompagnato dalla cipolla di Cannara (non lontano da Bastia Umbra) glassata e da una salsa al cappero. Freschezza e dolcezza, tutto in uno. Incuriosisce anche “Sugli allori”: lingua di vitello, prugne secche, alloro e mugnoli, che sono come dei piccoli broccoli.

Ma sentite la compattezza delle pappardelle in sfoglia, fatte in casa e con farine di casa, condite semplicemente con rosmarino, bottarga di muggine e patate viola: uno schianto di poesia. Stesso discorso per la faraona con cipolla verde, patate turchesi e timo. Dalla griglia ci vengono costate e filetti, siano essi di Chianina o di mucca Wagyu, e anch’esse sono selezionate con amore.

ristorante

Per chiudere, la texture di caffè e rosmarino, oppure il parfait di ricotta, basilico e pere. Questi sono solo esempi, ma la scelta è buona. Del resto anche il vino è ben scelto. E il pane, dimenticavamo, è d’eccezione, davvero memorabile.
Calcolate circa 50 euro e una bella dose di felicità.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se l’elettrico costituisce il futuro della mobilità, la tecnologia ibrida plug-in è figlia del presente. Rappresenta infatti la massima espressione del compromesso tra propulsione tradizionale e a zero emissioni. Un’auto ibrida plug-in non è altro, del resto, che un’auto ibrida, quindi dotata di un powertrain composto dall’interazione tra due motori – il primo a combustione […]

L'articolo Hyundai Ioniq Plug-in: praticamente astemia proviene da RED Live.

She’s back. Dopo quasi vent’anni d’assenza, la BMW Serie 8 è di nuovo tra noi. La coupé di Monaco, destinata a collocarsi al vertice della gamma del costruttore tedesco, arriverà nelle concessionarie nel 2018, ma le linee sono già state svelate in occasione del Concorso d’eleganza di Villa d’Este. Chiamata a sfidare rivali blasonate quali […]

L'articolo BMW Serie 8: classe cattiva proviene da RED Live.

Un accessorio può fare la differenza? Snob Milano, giovane realtà della provincia di Varese, ne è convinta. E difatti rimpolpa il suo catalogo, già ricco di occhiali da sole e da vista, con le due nuove maschere da moto Café Bubble e Café Flat, ricercate nel design e nei contenuti tecnici.  I punti in comune  Amate […]

L'articolo Snob Milano Café Bubble e Café Flat proviene da RED Live.

Il Wörthersee Meeting, vale a dire il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, è da sempre una ghiotta occasione per i dipendenti della Casa tedesca per mostrare al mondo delle concept che, spesso, anticipano i modelli destinati a entrare in produzione. Così è avvenuto per la Golf GTI Clubsport. E così […]

L'articolo VW Golf GTI First Decade: la prima volta dell’ibrido proviene da RED Live.

La SUV nipponica si rinnova puntando su di una linea aggressiva e un telaio dalla superiore rigidità torsionale. Confermata la gamma motori che ai benzina 2.0 e 2.5 vede affiancarsi un 2.2 td. Debutta il sistema G-Vectoring Control.

L'articolo Mazda CX-5: a me gli occhi proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana