Google+

Un istante di primavera in questo acerbo marzo

marzo 14, 2016 Marina Corradi

lago-lecco-primavera-shutterstock_373119298

Pubblichiamo la rubrica di Marina Corradi contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Lago di Lecco, marzo. Questa notte una tempesta ha rovesciato acqua gelida dentro a un vento rabbioso. Ma, all’alba, il cielo si è aperto, come rinato, terso, dimentico della furia notturna. Per chi apriva gli occhi, lo stupore di un cielo bambino.

È appena l’inizio di marzo, ma alle undici il sole che si alza nell’aria limpida già scalda, a mezzogiorno quasi scotta sulla faccia. Mi sdraio sull’erba e chiudo gli occhi, come facevo da bambina: mi piace il rosso fuoco che il sole irradia, filtrando fra le palpebre.

Riapro gli occhi e guardo il lago. È incredibilmente blu sotto a questo cielo, e mosso, percorso da piccole onde sospinte dal vento verso l’Adda, verso la pianura. Le Grigne davanti a me sono candide di neve fresca, caduta stanotte: ma già questo sole, immagino, la lambisce e la scioglie. Correrà, fra poco, in ruscelli gorgoglianti verso valle, quasi ansiosa del mare.

Questo acerbo 3 marzo, come è già gonfio di primavera. Il cane scorrazza felice per il giardino, annusa, il naso nero che vibra riconoscendo mille odori. Poi si mette a scavare una buca nel prato. E scava e scava, eccitato, come avesse fiutato la tana di una talpa. Piantala, gli dico io, sdraiata accanto, non trovi mai nessuna talpa. Ma lui continua a raspare, immerge il muso, lo strofina nella terra, ebbro di gioia. Tanto che, osservandolo, mi sorge un dubbio: che io mi stia perdendo qualcosa?

Mi guardo attorno, allora, ad accertarmi che nessuno dalle case accanto mi stia guardando. Poi mi chino anche io ad annusare la terra smossa della buca. È ancora umida dell’acqua della notte, è morbida e nera tra le radici delle prime viole. Ma, scopro con commozione, che profumo: una straordinaria fragranza di humus, di erba, dolce e insieme aspra, vibrante di un’eco di vita nuova. La prendo nelle mani, questa terra che sa di pioggia di marzo e di primo sole, e mi verrebbe quasi voglia, come fanno i bambini, di portarla alla bocca. Poi accarezzo il mio cane, grata.

Che meraviglia la terra, nel primo affacciarsi della primavera. Noi non ci accorgiamo di come cova, materna, tiepida, i fiori che non vediamo ancora. E questo vento del lago che scompiglia l’acqua e la spinge, come in un’urgenza: correre verso la pianura a irrigarla, a intriderla – perché sia pronta, quando è l’ora.

Farà, magari, ancora freddo, sotto a cieli bassi. Ma questo istante di primavera acerba, asprigna come un frutto non maturo, è un regalo da conservare sulla pelle, negli occhi. Segreto tesoro portato a casa, inaspettato, promessa lucente di ciò che verrà, fedele, una volta ancora.

Foto lago di Lecco da Shutterstock


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana