Google+

Un falò di grandi maestri del Novecento

dicembre 5, 2012 Mariapia Bruno

È una mostra tutta da gustare quella aperta da pochi giorni a Firenze (Lungarno Benvenuto Cellini 13/A) e a Milano (Via Fatebenefratelli, 36) con il titolo Grandi Maestri moderni e contemporanei – I capolavori dell’arte universale, che presenta una il meglio dell’arte moderna e contemporanea. Una serie di perle che compongono una collana che va dal primo Novecento italiano di Carrà e Boccioni – presente il primo con Paesaggio del 1904 e il secondo con Il gelso del 1908 – alle sperimentazioni contemporanee di Arnaldo Pomodoro, Jannis Kounellis e Tony Cragg del quale si puo ammirare il suo Wild Relatives del 2005, una scultura dinamica formata dalla ripetizione seriale di una testa umana.

Si può passare in rassegna anche in modo random questa bella collezione che invita a buttare l’occhio prima sulla pittura dei segni di Hartung (T 1964-E41, 1964) e Capogrossi (Superficie n° 25 1964), e poi sull’arte Povera di Pino Pascali – di cui si ammira i Quattro bachi da setola del 1968), fino alle sculture di Louise Nevelson, artista americana che assembla materiali di scarto per le sue architetture astratte e monumentali (Dusk Shadows, 1971). Al doppio evento con chiusura fissata per il 30 marzo 2013 fanno da padrini Picasso con il suo celebre Vase, pipe, paquet de tabac del 1919 e la Femme, oiseau, ètoiles del 1944 di Jean Miró.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta in Brasile la nuova generazione della SUV americana di medie dimensioni. Attinge allo stile dell’ammiraglia Jeep, non rinuncia a una discreta propensione all’off road e può contare su di una ricca dotazione multimediale e di sicurezza. In Europa nel 2017.

La concept car Trezor mostra al Salone di Parigi come potrebbero essere le Renault sportive di domani: elettriche, connesse e a guida anche autonoma

Lo step da 120 cv del 1.6 td Fiat è ora abbinabile alla trasmissione a doppia frizione DCT a 6 rapporti. La nuova dotazione, proposta al probabile prezzo di 1.900 euro, è dedicata alla famiglia Tipo e alla crossover 500X.

Per la nuova stagione i tecnici si concentrati soprattutto sulle prestazioni del motore. Grazie al lavoro di sviluppo, il grosso monocilindrici guadagna 6 cv e 3 Nm.

La compatta elettrica francese adotta un nuovo pacco batterie da 41 kWh che porta a 400 km l’autonomia. Debuttano il ricercato allestimento Bose e i servizi Z.E. Trip e Z.E. Pass per semplificare la ricarica presso le colonnine pubbliche. Prezzi da 25.000 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana