Google+

Un altro Fortuny protagonista a Villa Badoer, a Fratta Polesine

febbraio 24, 2011 Mariapia Bruno

All'”Ottocento elegante” del Palazzo Roverella di Rovigo, dove risuona il nome del pittore spagnolo Mariano Fortuny (1838-1874) come padre di un genere vivace e giocoso di grande fortuna, fa eco la mostra di Villa Badoer a Fratta Polesine (Ro) intitolata “L’altro Fortuny. L’eleganza nuova”. Qui il protagonista é Mariano Fortuny y Madrazo (1871-1949), l’omonimo figlio del Fortuny della mostra al Roverella, che fu a sua volta pittore, ma anche scenografo e maestro di stile.
L’artista, nato a Granada e cresciuto a Parigi, si stabilì a Venezia, città in cui aprì il suo laboratorio nel Palazzo Pesaro Orfei dove, oltre a dedicarsi all’attività di pittore, si distinse per le sue originali creazioni di moda nelle quali metteva insieme i motivi decorativi catalani e lo stile floreale dell’epoca, l’abbigliamento greco e quello dello stile impero e direttorio e quello della Venezia bizantina e romanica. Le opere in mostra – dipinti, fotografie di modelli e di costumi di scena – provengono tutte dal Museo di Palazzo Fortuny di Venezia, palazzo gotico nella zona di San Marco che l’artista acquistò nei primi del Novecento e in cui morì.

 

Sono creazioni che ben rendono l’idea dell’originale personalità di Fortuny figlio che, respirando l’atmosfera internazionale dei salotti della Venezia del tempo, riuscì a estendere la sua fama in tutto il mondo, stupendo con le proprie invenzioni il palcoscenico delle esposizioni. Anche Proust ammirò il suo talento tanto da scegliere per le proprie eroine costumi di scena abiti da lui disegnati. La fantasia e l’abilità di questo poliedrico maestro vennero investite anche nelle cosiddette arti applicate – i complementi di arredo come i vetri, i mobili e i lampadari -, nell’uso sperimentale delle diapositive colorate e nell’ideazione di nuovi allestimenti scenotecnica come la “cupola Fortuny“. La mostra rimarrà aperta fino al 12 giugno 2011.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.