Google+

Tre indizi (con gaffe) fanno una prova. Berlusconi ri-scende in campo

maggio 25, 2012 Pietro Salvatori

«Come ha appena detto il qui presente presidente della Repubblica…». Un coro di mormorii e risate ha accolto il lapsus di Angelino Alfano. Freudiano anzichenò, considerando che si riferiva “al lì presente”  Silvio Berlusconi, e che il Cavaliere ha disteso la fronte corrucciata in un timido sorriso solo dietro l’invito del segretario del Pdl, preoccupato di mettere una pezza ad una gaffe che potrebbe essere non priva di conseguenze.

La cornice era quella della conferenza stampa di presentazione della «più grande novità della politica italiana», come l’aveva presentata Alfano prima delle amministrative. Che, in soldoni, si riduce ad una proposta di riforma presidenziale che difficilmente troverà un sufficiente consenso parlamentare, con l’obiettivo di farsi dire no dagli avversari e tornare a votare con il Porcellum e l’argomento elettorale che a non voler cambiare l’Italia sono stati gli altri. Ma sia la main track suonata dal duo Berlusconi-Alfano, sia il lato B, orchestrato sulle note di una Federazione per l’Italia che riunisca «gli innovatori, i liberali e i moderati» d’Italia, sono passate in secondo piano.

La vera notizia e la conferma che il Cav voglia tornare in pista. Una conferma che per il momento arriva tramite battute infelici e risposte diplomatiche. Ma che oggi, di fronte alla meglio stampa del paese accorsa alla sala Koch del Senato, non ha ricevuto mezza riga di smentita.
«Farò quello che mi chiederà il partito», ha risposto sibillino Berlusconi sollecitato da una domanda puntuale sul tema. Se si aggiunge che il Cavaliere ha «espresso la volontà di non ricandidarmi alla presidenza del Consiglio», manca solo il terzo indizio per avere la prova definitiva.

Uno schema realizzabile sia con il tandem Berlusconi presidente e Alfano premier, nel caso passasse la riforma proposta dal Pdl, sia, come è più probabile, si tornasse a votare con il Porcellum. Il Quirinale sarebbe la contropartita ideale di fronte alle richieste dei centristi di Casini di un posto al sole.
Che l’idea dell’ex premier fosse quella di non dilapidare il capitale di consensi che raccoglie il suo nome con una mesta dipartita lontano dai riflettori della ribalta lo ha confermato anche Pierluigi Bersani: «Non ho mai pensato che Berlusconi andasse al mare». Il terzo indizio?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

8 Commenti

  1. Pippo scrive:

    chissà come saranno felici alla redazione di Tempi! torna il pedofilo!

  2. francesco taddei scrive:

    una proposta già ampiamente cassata, non nel merito ma perchè indigesta. le preoccupazioni degli italiani, anche di centrodestra sono altre. ma silvio non se ne accorge?

  3. jp scrive:

    E basta con Berlusconi…vive fuori dalla realtà. Berlusconi non ha mantenuto. Berlusconi ha fallito. Berlusconi è finito. Ha pure 76 anni…. vuole fare la fine di Peròn?

  4. Stefano scrive:

    Berlusconi non si capacita di essere finito e il Celeste, ora che Dacco’ ha confermato viaggi & yacht a gratis, dimostra di essere un Memores…senza memoria. Avanti cosi’ e vedrete quanti altri voti perderete!!!

  5. Stefano Milanesi scrive:

    Berlusconi non si capacita di essere finito e il Celeste, ora che Dacco’ ha confermato viaggi & yacht a gratis, dimostra di essere un Memores…senza memoria. Avanti cosi’ e vedrete quanti altri voti perderete!

  6. Page Ashaf scrive:

    I use the squidoo to make SEO web site.It’s extremely works!!

  7. Thanks for this wonderful article. One more thing to mention is that the majority of digital cameras can come equipped with any zoom lens that permits more or less of the scene for being included through ‘zooming’ in and out. These kind of changes in the aim length are reflected in the viewfinder and on big display screen right on the back of this camera.

  8. Sanford Groch scrive:

    I simply want to tell you that I’m new to blogging and absolutely loved this web site. Probably I’m likely to bookmark your blog post . You definitely come with exceptional articles. Appreciate it for revealing your web site.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

Sino a pochi anni fa parlare di auto a guida autonoma era credibile quanto prevedere lo sbarco degli alieni sulla Terra o aderire alla religione dei pastafariani che, per inciso, credono in un creatore sovrannaturale somigliante agli spaghetti con le polpette. Questo almeno sino a ieri, dato che oggi, con l’immissione sul mercato delle prime […]

L'articolo Guida autonoma: quanto ne sai? proviene da RED Live.

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 my 2018, come eravamo proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download