Google+

Sulle tracce di mio padre

febbraio 6, 2017 Marina Corradi

Citroen_DS

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti) – Non ci avevo mai pensato. Me ne sono accorta l’altra mattina, guardando distrattamente la mia auto, una vecchia grossa Citroën con un muso da alligatore. In quel momento ho visto: la linea oblunga dei fari mi ha ricordato quella della antica Citroën DS di mio padre. Ho sorriso: è stato per questo che l’ho comprata, quando a nessuno in casa piaceva? Per via di quella tenue somiglianza con l’auto di mio padre, di cui neppure mi ero consciamente resa conto. È per questo, dunque, mi sono detta, che dopo otto anni, 160 mila chilometri e tante ammaccature non ne voglio sapere di cambiarla. È perché sa di giornali vecchi, di fumo e di polvere, come la sua auto di un tempo.

Poi, ho considerato in quella mattina pigra – sono le mattine in cui si vedono meglio le cose –, mi capita di ritrovarmi ad abitare, e senza avere fatto alcun calcolo, a trecento metri dalla casa in cui mio padre, vecchio, viveva solo. Siamo venuti qui vent’anni fa semplicemente per essere vicini ai miei suoceri, quando i figli erano piccoli. Eppure, in tutta Milano, sono finita a due isolati di distanza dalla via di mio padre. Forse vado nella sua farmacia, forse alla sua edicola.

Il mio lavoro, poi, è lo stesso suo. E come lui la mattina presto appena sveglia accendo la radio a sentire le ultime notizie, come per un vecchio vizio.

Mi accorgo adesso di vivere come sulle tracce di mio padre, come qualcuno che silenziosamente si faccia ombra di un altro. Quando ero giovane non ci pensavo molto, anzi ricordo che era sempre lui a cercarmi, e io tante volte rispondevo: scusa papà, proprio non ho tempo – avevo sempre un sacco di cose da fare.

Ma, gli anni passando, mi pare si stia attuando una sorta di metamorfosi: il lavoro, la zona di Milano, l’auto, in quante cose sembro volere somigliargli. Come affiancarmi a lui.

Ogni tanto mi capita in mano un biglietto ingiallito, tracciato di suo pugno. No, mi dico, la calligrafia è completamente diversa: verticale, nervosa, tesa la sua, femminile, tonda, sognante la mia. E poi però ancora una volta mi cade lo sguardo sulla grande sua foto in soggiorno, mi ci fermo davanti, assorta. I lineamenti larghi, emiliani, il naso grosso, gli occhi grandi, e quell’espressione viva ma con un fondo dubbioso, malinconico. Allora vado a guardarmi allo specchio in anticamera: come ti somiglio, papà, dico a me stessa, fissandomi. Come tutti i figli sono stata un tempo distratta, ma ora ti riconosco, mi riconosco intenta a camminare nelle tue stesse strade, per i tuoi negozi – a comprare perfino, senza accorgermene, un’auto che somiglia un po’ alla tua.

Che si ritorni figli, invecchiando? Intanto, a tanti anni dalla tua morte, confesso che dopo il giorno del funerale non ho mai più voluto andare sulla tua tomba, a Parma. E non certo perché ti abbia scordato. Per una ribellione, piuttosto, all’idea che tu davvero sia lì. Perché non ho bisogno di quella lapide, per averti davanti. Noi due, ci frequentiamo ogni giorno. Noi due, ci seguiamo da vicino.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Kia Stinger è un’auto che segna per l’azienda coreana un nuovo approccio: 380 cavalli, quattro posti, design e grinta da sportiva. per questo anche le attività di marketing e comunicazione seguono un percorso diverso. Stinger approda in tv con “Wishlist, il metodo Stinger”, una mini-serie di 3 episodi da 30 minuti, in onda sul NOVE la […]

L'articolo Kia Stinger, mini serie per la tv proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.