Google+

Springsteen riparte dalla speranza

novembre 19, 2013 Mario Leone

Avevamo lasciato Bruce Springsteen con il memorabile concerto dell’11 luglio a Roma con il quale aveva ubriacato di rock quarantamila fans in delirio. L’estate l’abbiamo trascorsa tra la sbornia di quel concerto, il recondito desiderio di vederne un altro chissà dove e la meravigliosa biografia di Peter Ames Carlin.

Ma i rumor erano costanti: un nuovo lavoro, delle cover, un nuovo tour (una prosecuzione dell’infinito Wrecking Ball Tour). Invece stando alle voci (non possiamo avere certezze perché Springsteen ama sorprendere, come quando è on stage)  il 25 novembre dovrebbe essere pubblicato il nuovo singolo Higt Hopes. In verità non si tratta di una nuova canzone ma di una cover  scritta da Tim Scott McConnell nel 1987 e registrata dalla sua band, The Havalinas, nel 1990,  la canzone colpì particolarmente Bruce che la reinterpretò nel 1995 e scelse di includerla l’anno successivo nell’EP Promo Blood Brothers  e nel 1997 in alcune uscite  in Europa dell’EP Secret Garden.

Quando Bruce richiamò la band a New York nel gennaio 1995 per le sessions di registrazione che avrebbero sancito la loro reunion, High Hopes figurava tra i pezzi  registrati  ma, trattandosi di una cover non fu inclusa nell’album Greatest Hits. Il brano, live, è stato eseguito a sorpresa il marzo scorso durante il leg australiano del Wrecking Ball Tour: “In Australia ha recuperato una cover che aveva inciso tempo fa, ‘High Hopes’, ha spiegato il manager dell’artista Jon Landau a Rockol lo scorso 8 maggio, “Gli è venuta in mente, l’ha provata e… boom!”.

Il Boss riparte dalla speranza, dalle domande urlate al mondo (“Dammi aiuto, dammi la forza) e dal desiderio di una possibilità: “Voglio avere una moglie, voglio avere bambini, voglio guardare nei loro occhi e sapere che ci sarà una possibilità”

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana