Google+

Sovversivo ed esuberante il Postmodernismo a Londra

gennaio 3, 2012 Mariapia Bruno

A circa quindici giorni dalla chiusura della mostra, gli anni ’70 e ’80 continuano a giocare un ruolo da protagonisti al Victoria & Albert Museum di Londra. Dal titolo Postmodernism: Style and Subversion 1970-1990, la rassegna si configura come un imperdibile percorso nel più controverso fenomeno della storia dell’arte e del design recente: il Postmodernismo. Dall’architettura, al cinema, alla musica, al design, tutte le aree della cultura popolare sono investite da uno spirito raggiante e aggressivo che, forte di colori esuberanti, superfici artificiali audaci e parodie portate all’estremo, plasma un’epoca dove tutto è con e contro tutto.

Lasciate perdere le prime sale, che raccolgono quasi sterilmente le prime architetture impastate di riferimenti culturali alti e bassi, che voltano le spalle al Modernismo, alle alienanti condizioni del tardo capitalismo e ai più fantasiosi oggetti che paiono rubati dalla scenografia di Arancia Meccanica. Vale la pena soffermarsi nelle sezioni dedicate al cinema e alla musica. Accanto ai costumi indossati durante le riprese, veniamo accolti da uno spezzone di quell’esercizio postmoderno per eccellenza che è il film Blade Runner (1982) di Ridley Scott. Seguono scene di disco-music e proiezioni di quel tormento generato dall’inarrestabile ricerca del progresso a cui mai voltiamo le spalle: il traffico della città superindustrializzata, le luci perennemente accese, le code inarrestabili. Finale sublime: la gigantesca fotografia della borsa di Tokyo nel periodo in cui il Giappone ha quasi superato gli Usa come potenza economica mondiale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

“Voglio una sedia a sdraio sotto un ombrellone. Con quattro ruote, capace di portare due contadini e le loro mercanzie nel massimo della sicurezza e del comfort. Deve costare poco ed essere riparabile coi ferri con cui si aggiusta il trattore. Deve consumare non più di quattro litri per cento chilometri, essere facile da guidare […]

L'articolo Citroën 2CV Soleil, viaggio nel tempo proviene da RED Live.

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.