Google+

Eccomi qui, sono io il nuovo centravanti (contro la Sla) della Juventus

dicembre 24, 2014 Susanna Campus

susanna-campus-juventusCari amici, vi voglio raccontare del mio regalo di Natale particolarmente gradito. Tutto è iniziato quando la mia amica Rosa, referente Aisla della zona di Nuoro, ha incontrato il mio caro amico Massimo Mauro e gli ha chiesto se poteva farmi incontrare i giocatori della mia amata Juve quando sarebbero venuti per la partita col Cagliari. Massimo le ha detto che cercavo di andare a Torino da quasi due anni ma, per questione di trasporto aereo, non ci ero riuscita…. pare io sia più pericolosa di un kamikaze!

Massimo ci ha assicurato che avrebbe tentato. Si è messo al lavoro e ha subito chiamato del mio capitano Gigi Buffon, gli ha parlato di me e del mio desiderio di incontrarli e il grande Gigi ne è rimasto entusiasta. Non rimaneva che convincere la dirigenza della Juventus…. compito più difficile, ma Massimo sarebbe riuscito in questa ardua impresa!

Dopo aver organizzato tutto, mi è stato detto che dovevo andare a Cagliari per ritirare un importante premio da parte dell’Aisla nazionale. “All’ordine” di Massimo Mauro non potevo rifiutarmi e il 17 dicembre alle ore 15 siamo partiti per Cagliari! Per questo “viaggio” (il più lungo per me) eravamo in tanti: la sottoscritta, che dovevo ritirare il premio, le immancabili Immacolata e Ica, mio nipote Antonello e due medici rianimatori, i dottori Profili e Muroni.

susanna-campus-juventus-02SI PARTE!!

Dovevamo incontrarci con la mia amica Rosa, Pierpaolo un volontario Aisla e il piccolo Giulio ad Abbasanta, più o meno a metà strada. Descrivervi il mio viaggio e quello di Ica va al di là di qualsiasi immaginazione, peggio che andare sulle montagne russe senza sbarra di protezione, molto molto peggio!

Arrivati a Cagliari dopo 3 ore di supplizio ci siamo diretti nell’albergo dove avrebbe alloggiato la Juventus. L’agitazione ha incominciato a impadronirsi di me: ero più tesa di un elastico. Cosa avrei detto loro? Non erano i “miei ragazzi” della Dinamo con cui ho confidenza e non hanno timore di me, speravo non si spaventassero, perché la Sla spaventa! Speravo di riuscire a “non essere sbagliata” e soprattutto di essere me stessa, come mi dice sempre un caro amico!

susanna-campus-juventus-01Alle 20 e 15 abbiamo sentito le urla dei tifosi. Ecco, erano arrivati.

Per primo è venuto a salutarmi Giorgio Chiellini col quale abbiamo chiacchierato un po’ e devo sottolineare la grande premura e attenzione, grande campione di sensibilità. Immediatamente altri giocatori che non hanno lesinato né autografi né foto; sono stati tutti molto carini, ma quando è venuto verso di me il mio immenso capitano Gigi Buffon con Andrea Pirlo ho avuto il capogiro! Con Gigi abbiamo scherzato ed è stato molto affettuoso, abbiamo parlato di Massimo…. Massimo giuro…. abbiamo parlato bene e… non sarebbe potuto essere il contrario. Prima di lasciare il passo a tutti gli altri ragazzi Gigi mi ha dato un buffetto sulla guancia per salutarmi e si è allontanato. Gigi ti scuso perché non mi hai baciato, era la prima volta che ci vedevamo, non come il mio capitano della Dinamo Manuel Vanuzzo che mi bacia sempre per salutarmi! Bé, non avete la stessa confidenza! Con i giocatori italiani ho potuto scambiare qualche parola ma con gli stranieri solo un saluto, per me sarebbe stato come parlare in “marzianese”! Va bé, ho coniato una nuova lingua.

susanna-campus-juventus-03C’è voluto un po’ prima di incontrarli tutti perché sono veramente tanti; ma pochi possono capire la grande emozione che ho provato, era come se avessi bevuto un mondo di vino tanto mi sentivo ubriaca di felicità, non sapevo dove stavo e la carrozzina volava insieme a me, avevo messo il turbo e volavo come un aereo a reazione.

Il sogno di una vita, incontrare i miei beniamini e, per giunta, incontrare il mio grande capitano Buffon si era realizzato grazie a Massimo Mauro e alla mia amica Rosa. Sì Massimo stavolta si è vestito da Babbo Natale… è volato sulla slitta e…. ha mantenuto la promessa di farmi incontrare la mia Juve…. gran bel Babbo Natale!

Pensate che il mio Babbo Natale si è anche scusato con me perché avrebbe voluto farmi passare più tempo coi miei beniamini ma… scherziamo? Certo l’avrei desiderato e fosse stato possibile li avrei tirati per la giacca ma l’indomani dovevamo giocare contro il Cagliari e si sa benissimo come sono andate le cose… ovviamente abbiamo vinto!

Sono io a doverti ringraziare i miei Babbi Natale, Massimo e Rosa, che mi hanno regalato questo sogno meraviglioso. In più ho avuto la maglia col mio nome e il numero 10 perché, dicono, che sono un attaccante puro contro la Sla.

susanna-campus-juventus-05A questo proposito vorrei fare una puntualizzazione… non ho la mia maglia con nome e numero né della Dinamo né della Torres…. presidente e amico Stefano Sardara, presidente Capitani e Andrea Budroni che facciamo? Devo gufarvi come ho fatto con la Ferrari? Ovviamente scherzo, non potrei mai gufare le mie amate squadre ma… quelle maglie mi mancano!

Vestita con la mia divisa Dinamo e la mia maglia della Juve avevo il cuore tutto sportivo addosso, mi mancava il cuore torresino… non ho la divisa… dovrò provvedere!!

Ringrazio la dirigenza della Juventus e il Presidente Agnelli che insieme a Massimo Mauro e Rosa mi hanno fatto questo splendido regalo di Natale.

Era arrivato il momento di ripartire da Cagliari e così ci siamo rimessi in marcia e siamo tornati a casa all’una del mattino. Non voglio descrivervi in che condizioni sono a distanza di giorni ma la mia felicità supera qualsiasi ostacolo.

Vi volevo raccontare del mio bellissimo regalo di Natale avuto grazie a tante persone meravigliose, compresi tutti i miei accompagnatori quasi tutti juventini tranne la mia cara Ica che ha fatto uno sforzo maggiore ad accompagnarmi e credo che tanti, tantissimi mi avranno invidiato e poi… dice che sono sfortunata, ma in cosa sono sfortunata? Sono super-fortunata! Non a tutti capita una cosa così bella, riuscire a realizzare tanti sogni! E adesso, cari accompagnatori, tremate! Pensiamo al prossimo sogno in programma da realizzare!

GRAZIE MASSIMO E ROSA DI QUESTO SPLENDIDO REGALO DI NATALE.

AUGURI A TUTTI DI UN SERENO NATALE E BUON 2015!

Bacioni

Susanna

p.s. Se vi dicono che Babbo Natale non esiste, non ci credete! ESISTE,ESISTE, lasciatevelo dire da me!

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.