Google+

Sei rumeni muoiono in un incidente e volano schiaffi fra le onoranze funebri per “l’appalto”. Cronaca di ordinaria disumanità

novembre 28, 2012 Pino Suriano

Passiamo i giorni a parlare di caste e “controcaste”. Ci siamo convinti di esserne delle vittime, per di più innocenti. E così, mentre ci scandalizzano i Fiorito e i Belsito di turno, ci scordiamo del male che sappiamo fare noi. Per questo, ogni tanto,  servono anche gli antieroi. Non solo tra i politici, i ricchi e i presunti criminali, ma anche tra la gente normale. Come noi.

Scrivo di getto. Ho appena letto una cronaca di sabato scorso da Rossano Calabro: un treno regionale trancia un furgone sui binari e uccide i sei passeggeri a bordo, tutti rumeni. Da Rossano, ma anche dalle vicine comunità di Mirto e Corigliano, arrivano le pompe funebri per contendersi le salme delle sei vittime. Scatta subito la scintilla della competizione, prima i tentativi di accordo, poi i toni nervosi: «Questi sono miei», «mi ha chiamato l’ospedale». Gli animi si accendono sempre di più fino alla rissa: volano schiaffi, le barelle sono usate come mazze. Il punto più basso – si legge sul sito del quotidiano Libero – viene raggiunto quando «una salma è fatta cadere a terra da un portantino».

Ecco, si può arrivare fin qui. Al centro della scena non ci sono politici corrotti, assassini o frequentatori di bunga bunga, quelli che di solito ci piace additare come colpevoli di tutto. Qui ci sono piccoli imprenditori, magari onesti padri di famiglia, che sudano per portare un po’ di pane a casa, e probabilmente ci tengono all’educazione dei propri figli, ai quali forse insegnano la buona educazione e il rispetto per la morte.

Eppure anche loro, come noi, possono dimenticarsi di se stessi quando agiscono e arrivare a essere disumani. Non per natura, ma per dimenticanza. La disumanità è sempre possibile, e non è mai troppo lontana. Proprio come la grandezza. L’uomo è l’unico animale che può scegliere di esserlo o meno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Passano gli anni ma il tre cilindri della Triumph Speed Triple rimane una delle moto da bar tra le più gustose. Ha coppia e cavalli giusti, non è una moto rapida, ma ha un bell'avantreno e una ciclistica sportiva: 13.850 euro la S e 15.950 euro la RS

L'articolo Prova Triumph Speed Triple 1050 RS proviene da RED Live.

Botte piena e moglie ubriaca? I moderni pneumatici Sport Touring puntano a darvi di tutto un po’. Durata, miglior comportamento sul bagnato, e più efficacia nella guida “spigliata” sono i punti chiave su cui Michelin ha lavorato per il nuovo Road 5. Saranno riusciti nell’intento? Siamo andati in Spagna per verificarlo

L'articolo Prova Michelin Road 5 Sport Touring per vocazione proviene da RED Live.

Tutta nuova, la berlina del Leone graffia molto di più rispetto al passato. Perché è più corta e bassa, ha un design dinamico e la solita attenzione al look by Peugeot. La toccheremo con mano al prossimo Salone di Ginevra

L'articolo Nuova Peugeot 508, la berlina si fa bella proviene da RED Live.

Basata sulla piattaforma EMP2, ha due lunghezze, un bagagliaio smisurato e interni da berlina di lusso. Per elevare verso nuovi orizzonti il concetto di veicolo Multispazio

L'articolo Peugeot Rifter, la nuova multispazio a Ginevra proviene da RED Live.

Una storia, quella delle Sportster, nata nel 1957 e destinata a continuare senza sosta e senza eclatanti sorprese. Anche quest’anno infatti la famiglia si allarga e lo fa grazie a due nuove interpretazioni che combinano lo stile rétro ispirato ai canoni classici del mondo custom e le prestazioni pungenti del motore V-Twin 1200 Evolution.  IRON […]

L'articolo Nuove H-D Sportster Forty-Eight Special e Iron 1200 proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi