Google+

Rotterdam porta il superselvaggio Oskar Kokoschka nel cuore del Museo Boijmans Van Beuningen

settembre 10, 2013 Mariapia Bruno

Dimenticate per un attimo i salottini in vimini, la sachertorte e gli ondeggianti gherigli in stile Art Nouveau dei pittori della Vienna dei primi anni del Novecento, e immaginate di trovarvi presso la Kunstgewerbeschule (la Scuola di Arti e Mestieri di Sigmund Freud e Gustav Klimt) nel 1904, accanto ad un ragazzo di nome Oskar Kokoschka, appena ammesso a frequentare i corsi. Non aspettatevi sfondi dorati, fiori stilizzati e figure femminili seminude e sinuose. Questo giovane artista dai gusti sovversivi segue il suo istinto e disegna uomini e animali in tutta la loro carnale e dinamica fisicità. Apprezzato già nel 1908 durante la Kunstschau (Arte Show) e definito dai critici un super selvaggio, Oskar continua a dipingere in modo espressivo volti che raccontano gli aspetti più duri dell’esistenza, scrivendo al contempo drammi teatrali che sconvolgono gli spettatori politicamente corretti in platea.

 E se le sue opere hanno fatto in poco tempo il giro del mondo, trovando posto accanto ad Edward Munch, Egon Schiele ed altri maestri secessionisti, il Museo Boijmans Van Beuningen di Rotterdam ne raccoglie ben 150 per una grande mostra dal titolo Oskar Kokoschka – Portraits of People and Animals (Oskar Kokoschka – Ritratti di uomini e animali). Aperta dal prossimo 21 settembre fino al 19 gennaio 2014, la retrospettiva ci racconta anche la vita sentimentale dell’artista e della sua relazione, iniziata quando aveva 26 anni, con Alma Mahler, la vedova del compositore Gustav Mahler, che, divenuta sua musa e grande amore, ritrasse più volte anche nello stile della Monna Lisa. A lei scrisse 400 romantiche lettere e, pare, rimase suo amante anche dopo che ella sposò Walter Gropius, fondatore del Bauhaus.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.