Google+

Per Repubblica la Chiesa non ha altro catechismo all’infuori di Repubblica

settembre 28, 2011 Redazione

CHI L’AVREBBE MAI DETTO? Silvio Berlusconi deve essere indagato per avere indotto Gianpaolo Tarantini a rendere dichiarazioni mendaci (…). È finita a tarda notte con questa clamorosa decisione la Camera di consiglio del Tribunale del riesame di Napoli.
Flavio Bufi e Fiorenza Sarzanini, Corriere della Sera

GIÀ, PERCHÉ LO FAI? Caro Colombo, ma perché devo vivere in una Repubblica governata da gente come Bossi?
Lidia, lettera a Furio Colombo, il Fatto quotidiano

TU QUOQUE FURIO. A questo punto viene il dubbio che pernacchia e dito medio alzato siano una buona trovata.
Furio Colombo, il Fatto quotidiano

CHI È SENZA ESCORT SCAGLI LA PRIMA PIETRA. Bagnasco parla per tutti e parla per te, parla per me, io non mi ritengo estraneo.
Roberto Formigoni, Corriere della Sera

A SÒRETA. È una parafrasi del raccontro dello scrittore Joseph Roth, La leggenda del santo bevitore, quella utilizzata dal ministro Gianfranco Rotondi, cattolico, ex dc, che ha descritto Berlusconi come «un santo puttaniere».
Maria Antonietta Calabrò, Corriere della Sera

SIA LODATA REPUBBLICA. Senza le inchieste della stampa indipendente, senza le intercettazioni ordinate dai pubblici ministeri, senza la documentazione sugli innumerevoli reati imputati al premier, la Chiesa non potrebbe fondatamente pronunciare, oggi, il suo “non possumus”.
Barbara Spinelli, Repubblica

È NATA UNA VATICANISTA.
Non è escluso che il Papa abbia avuto il suo peso, nel linguaggio più aguzzo cui la Chiesa italiana ricorre.
Barbara Spinelli, Repubblica

CIOÈ DA QUANDO I PORCI AVEVANO LE ALI. È da 30 anni che il berlusconismo invade l’immaginario collettivo, fino a trasformare la “professione più antica del mondo” nell’unica carriera sicura per le ragazze.
Lidia Ravera, il Fatto quotidiano

SCOLLATURE/1. E fu indimenticabile il senatore Schifani confuso e stordito tra le tette di Aida Yepisca.
Francesco Merlo narra la chiusura del Bagaglino, Repubblica

SCOLLATURE/2. Il grande dramma che attraversa i nostri giorni è la scollatura tra spiritualità e religione istituita
Vito Mancuso, Repubblica

RIFERIMENTI CULTURALI. I calchi su cui Berlusconi ha modellato la sua estetica senile sono nati al Bagaglino.
Francesco Merlo, Repubblica

AH ECCO. Lo storico Gabriele De Rosa (che per anni indagò la storia d’Italia).
Andrea Riccardi, Corriere della Sera

E ADESSO DIMETTETEVI TUTTI. Rutelli, dopo aver parlato con Tremonti, aveva detto di essere rimasto «basito per il pessimismo cosmico». E ieri ha aggiunto: «Ci sono dei limiti alla doppia verità. Credo che chi riveste ruoli di responsabilità non possa dire una cosa in pubblico e pensare l’opposto. In questi casi è meglio dimettersi dall’incarico».
Francesco Rutelli, Corriere della Sera

INDIGNAZIONE INTERRUPTA? Se finalmente il maschio sa cos’è la disfunzione erettile.
Titolo di
Repubblica salute

PIÙ SURF PER TUTTI. Internet è un bene comune, come il mare e l’acqua, rappresenta il simbolo del progresso. Promuoverò accordi tra il Comune e i privati per fare avere ai ragazzi napoletani un’educazione da Terzo millennio.
Luigi De Magistris, il Fatto quotidiano

DEFAULT SUBITO. L’Europa non si è mai ripresa in pieno dalla crisi finanziaria del 2007, né ha reagito al problema del debito nell’Eurozona così rapidamente come avrebbe dovuto.
Barack Obama, Corriere della Sera

NO, GLI SARÀ CRESCIUTA LA TESTA. Putin è apparso al convegno con una faccia lucida e tirata. La fronte è più liscia, le guance tese, soprattutto sono sparite le borse sotto gli occhi. Un segno inequivocabile della mano del chirurgo?
Didascalia del
Corriere della Sera

E IL CIUFFO DI SEVERGNINI? Facciamo come in tante altre grandi città del mondo e rendiamo obbligatorio l’uso del casco anche per i ciclisti.
Fulvio Scaparro, Corriere della Sera

LA BAVA ALLA FERITA. L’indignazione nasce dalle ferite che lasciano nei cuori delle persone oneste le continue offese alla giustizia e al buon senso.
Dacia Maraini, Corriere della Sera

DOVEVAMO GIUSTIZIARLO. Un corruttore in tribuna. Il pregiudicato e laziale Cesare Previti non può mettere piede in Parlamento, ma nella tribuna autorità dell’Olimpico sì. Eccolo, con i soliti occhiali scuri, mentre ascolta il presidente della Lazio Claudio Lotito, prima della partita con il Palermo, domenica.
Didascalia del Fatto quotidiano

COÌ FAN TUTTE. La donna-perla si schiude di sera.
Titolo sulla sfilata di Armani, la Stampa

PREMIO CHISSENEFREGA.
Le mie due settimane al Grand Jury di New York.
Titolo di un articolo di Gianni Riotta, la Stampa

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana