Google+

Per rappacificare il clima Marco Travaglio offre a tutti un po’ di olio di ricino

ottobre 18, 2011 Redazione

UN PO’ DI SANO FASCISMO. L’unico antidoto ai ricatti è pubblicare tutto, sputtanare chiunque ha qualcosa da nascondere, mandarlo a casa e rimpiazzarlo con gente nuova, non (o non ancora) ricattabile. Cioè fare ciò che noi italiani, dal fascismo in poi, non abbiamo mai osato: una sana epurazione.
Marco Travaglio, il Fatto quotidiano

CAZZATE. Voi non avete capito un cazzo. Non volete capire. Ci chiamate black bloc, dite che siamo pochi, che siamo isolati e che il resto del corteo non ci voleva. Cazzate!
Marco F., «diciassettenne romano in felpa nera», intervistato da Andrea Casadio, il Fatto quotidiano

CARNEVALATE. Il movimento cresce sull’onda dell’emozione, ma «con le sole emozioni non si va da nessuna parte». Il professor Bauman (Zygmunt Bauman, filosofo e sociologo, ndr) si rifiuta di fare profezie, ma non sembra ottimista: «Durante il Carnevale tutto è permesso; finito il Carnevale tutto torna come prima».
Carlo Antonio Biscotto, il Fatto quotidiano

NEL DUBBIO, LA SPARO. C’è un rapporto diretto fra un pessimo governo (…) e la distruzione del dissenso tramite violenza organizzata? Non sono in grado di dimostrarlo ora, ma lo dico.
Furio Colombo, il Fatto quotidiano

GIÀ CHE CI SIAMO, LA SPARO ANCH’IO. L’impressione è che ci sia la convenienza nel provocare, in ore di attesa e di instabilità politica, il ribellismo sociale così da diffondere l’idea che un cambio di fase farebbe precipitare il paese nel caos. (…) Un’attitudine al “sovversivismo dall’alto” in cui le classi dirigenti italiane hanno una lunga ed efficace tradizione.
Miguel Gotor, la Repubblica

OTTIMO LAVORO. I black bloc sono alleati dei potenti. (…) Avrebbero vinto se non ci fosse stata la ribellione dei manifestanti e il lavoro dei giornalisti.
Nichi Vendola sulla sua pagina Facebook, il Fatto quotidiano

ALLEGRO? Il Giornale, che fu di Montanelli e ora è di Sallusti, è l’unico giornale allegro stamattina. Come mai?
Lidia Ravera, il Fatto quotidiano

BISOGNI. Ora, speriamo che il movimento rinasca. Perché c’è più che mai bisogno di indignazione e di rivolta. Democratica.
Paolo Flores D’Arcais, il Fatto quotidiano

PENSIONI USURANTI. «La Tav non si farà mai! Noi romperemo i c… sempre!». Alberto Perino, 66 anni, bancario in pensione, è uno dei leader del movimento No-Tav.
Niccolò Zancan, inviato a Chiomonte, la Stampa

LE PERSONE FISICHE SONO UN PROBLEMA. Abbiamo una legge elettorale disastrosa e questo sistema è condizionato dalla persona fisica di Berlusconi.
Enrico Letta intervistato da Giovanna Casadio, la Repubblica

SE LO DICI TU. Non è la mancanza di infrastrutture a impedirci di crescere – almeno non in primo luogo – ma i mille interessi particolari che da decenni impediscono le riforme. E Confindustria è uno di questi.
Francesco Giavazzi, Corriere della Sera

ESAME DI COSCIENZA. Dovremmo non stancarci mai di vedere nel conflitto di interessi il male che ci guasta interiormente.
Barbara Spinelli, la Repubblica

BISOGNEREBBE INTERCETTARLI. Tra le somiglianze (tra Berlusconi e i black bloc, ndr) ce n’è una, che più di tutte colpisce: ambedue i poteri sono occulti.
Barbara Spinelli, la Repubblica

QUALUNQUISMO VERTICALE. Non c’è da sorprendersi se l’imprenditore Luca di Montezemolo ha detto che «la protesta degli indignados è comprensibile». Se il futuro presidente della Bce, Mario Draghi, ha sostenuto che «hanno ragione a fare della finanza un capro espiatorio», se Corrado Passera (Intesa San Paolo) ha affermato che «tanti sono i motivi di indignazione».
Andrea Garibaldi intervista Andrea Romano, direttore di ItaliaFutura, Corriere della Sera

E LI HANNO ANCHE SPETTINATI. Come ha detto Montezemolo: i violenti hanno fatto torto ai giovani che protestavano in modo costruttivo e pacifico.
Andrea Romano, direttore di ItaliaFutura, intervistato da Andrea Garibaldi, Corriere della Sera

ADESSO TOCCA A LUCA. In Italia da vent’anni, a destra e a sinistra, non facciamo che indignarci. Senza che nulla cambi.
Andrea Romano, direttore di ItaliaFutura, intervistato da Andrea Garibaldi, Corriere della Sera

LO CHIAMEREMO FORZA ITALIA. La ricchezza mostrata da Todi può costituire il nocciolo di un’aggregazione più larga che metta insieme le energie valide di questo paese. Un’iniziativa chiaramente laica, aperta. Non un partito dei cattolici, ma un partito del paese.
Roberto Mazzotta, ex Cariplo e Bpm, presidente dell’Istituto Don Sturzo, intervistato da Gian Guido Vecchi, Corriere della Sera

DEFINIRE GIOVANI PLEASE. Lasciare che si affermino leader giovani, ridare affidabilità e fiducia.
Roberto Mazzotta intervistato da Gian Guido Vecchi, Corriere della Sera

CI VORREBBE LA PROPORZIONALE. La politica milanese si spacca sugli Ambrogini, le civiche benemerenze da assegnare nel giorno del santo patrono. (…) Le nomination arrivate in Comune – ieri a mezzogiorno si chiudeva il termine – sono in tutto 156.
Andrea Senesi, Corriere della Sera Milano

SVILUPPO INSOSTENIBILE. I dinosauri crescevano 2 tonnellate all’anno.
Titolo del Corriere della Sera

BENEFATTORI. In Somalia (…) un uomo identificato come Abu Abdulla Almujahir, bianco di pelle e dal perfetto inglese con accento americano, ha scaricato con alcuni assistenti sacchi con la scritta “Campagna caritatevole di Al Qaeda in memoria del martire Osama Bin Laden”, distribuendoli poi tra la gente in un campo profughi gestito dagli Shabab.
Corriere della Sera

UNA STAGIONE DIFFICILE. Calze, tacchi e stress. Bentornato autunno.
Titolo della
Repubblica

CUCÙ. La Merkel “spaventa” le Borse. Doccia fredda della cancelliera sulla crisi del debito: il vertice del 23 ottobre non sarà risolutivo.
Titolo e occhiello di prima pagina del Sole 24 Ore

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana