Google+

Quei ragazzi coi baffetti che volevano il mondo (come i grillini). Novant’anni fa la Marcia su Roma

ottobre 29, 2012 Pino Suriano

Gli eroi del giorno, per la verità quelli di ieri, sono centinaia di ragazzi che mai ho conosciuto. Mi sarebbe piaciuto, per capirli di più. Molti di loro avevano i baffetti sottili, ma soprattutto una voglia matta di prendersi il mondo, la politica, la vita. A vent’anni (e non solo) quella voglia non è una cosa bella, è la cosa più bella.

VOGLIA DI ESSERE PROTAGONISTI. Erano diversi per sensibilità e storie personali, ma quella voglia li univa: la storia andava presa per mano, non guardata come spettatori di terza fila e lasciata in mano a presunti professionisti. Quella voglia aveva un nome bellissimo: protagonismo. I ragazzi coi baffetti, in un giorno di ottobre, si trovarono insieme per camminare e poter dire “io c’ero”. Quel giorno avrebbe cambiato il volto dell’Italia: era la Marcia su Roma. Accadeva il 28 ottobre del 1922, novant’anni ieri. Sappiamo tutti dove sarebbero andati a finire quei ragazzi, per cosa e per chi molti di loro sarebbero andati a morire. Non fu eroico il loro futuro né ciò che costruirono, ma voglio ricordarli come eroi, perché eroica era quella voglia.

COME I RAGAZZI DEL M5S. Post scriptum. Non so perché, ma scrivendo mi sono venuti in mente i ragazzi del Movimento 5 Stelle. Loro in particolare, ma anche  tutti gli altri. È di una dignità immensa la loro voglia di esserci ed è ingiusto delegittimarli con accuse pretestuose, ma davvero mi chiedo dove andranno. Spero che se lo chiedano anche loro. Perché la critica e la voglia, senza un’idea e una prospettiva grande sull’uomo, non bastano. Anzi, qualche volta fanno danno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana