Google+

Quattro secoli di grande storia alla Galleria Fondantico di Bologna

ottobre 31, 2012 Mariapia Bruno

Si respira un’aria classica ed elegante alla Galleria Fondantico di Bologna dove, tra i dipinti e i disegni di noti pittori bolognesi e emiliani, attivi dal Quattrocento all’Ottocento, ha da poco preso il via il ventesimo “Incontro con la pittura”, una tradizionale rassegna autunnale che celebra i grandi artisti del posto. Protagonisti della mostra intitolata Il bel dipingere e disegni emiliani dal XV al XIX secolo, per quanto riguarda gli anni precedenti al Seicento, il Maestro di Castrocaro, pittore della prima metà del XV secolo, Nicolò Pisano, attivo tra Ferrara e Bologna fino agli anni trenta del Cinquecento, Antonio Carracci, figlio di Agostino e nipote del più noto Annibale, attivo a Roma nei primi anni del XVIl secolo, e Andrea Donducci, detto il Mastelletta, che si distaccava dalla massa per opere che fondevano elementi tipici del classicismo romano e atmosfere fantastiche dai forti effetti luministici ispirati alla tradizione ferrarese e veneta.

A raccontarci il XVII secolo sono Guido Reni, con un bel dipinto “da stanza”, Giovan Giacomo Sementi con il suo Cristo e il giovane ricco, il fiammingo Michele Desubleo con la sua Vanitas e Giovanni Maria Viani, con una Maddalena dal gusto neocarraccesco. Il settecento è rappresentato dal rococò di Francesco Monti, presente con il Giudizio di Paride, Antonio Consetti e Gaetano Galdolfi, con un ovale con San Giuseppe col Bambino. Chiudono il percorso, visibile fino al 22 dicembre 2012, il Paesaggio costiero di Vincenzo Martinelli e Pelagio Pelagi con un disegno con Giochi di putti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se l’elettrico costituisce il futuro della mobilità, la tecnologia ibrida plug-in è figlia del presente. Rappresenta infatti la massima espressione del compromesso tra propulsione tradizionale e a zero emissioni. Un’auto ibrida plug-in non è altro, del resto, che un’auto ibrida, quindi dotata di un powertrain composto dall’interazione tra due motori – il primo a combustione […]

L'articolo Hyundai Ioniq Plug-in: praticamente astemia proviene da RED Live.

She’s back. Dopo quasi vent’anni d’assenza, la BMW Serie 8 è di nuovo tra noi. La coupé di Monaco, destinata a collocarsi al vertice della gamma del costruttore tedesco, arriverà nelle concessionarie nel 2018, ma le linee sono già state svelate in occasione del Concorso d’eleganza di Villa d’Este. Chiamata a sfidare rivali blasonate quali […]

L'articolo BMW Serie 8: classe cattiva proviene da RED Live.

Un accessorio può fare la differenza? Snob Milano, giovane realtà della provincia di Varese, ne è convinta. E difatti rimpolpa il suo catalogo, già ricco di occhiali da sole e da vista, con le due nuove maschere da moto Café Bubble e Café Flat, ricercate nel design e nei contenuti tecnici.  I punti in comune  Amate […]

L'articolo Snob Milano Café Bubble e Café Flat proviene da RED Live.

Il Wörthersee Meeting, vale a dire il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, è da sempre una ghiotta occasione per i dipendenti della Casa tedesca per mostrare al mondo delle concept che, spesso, anticipano i modelli destinati a entrare in produzione. Così è avvenuto per la Golf GTI Clubsport. E così […]

L'articolo VW Golf GTI First Decade: la prima volta dell’ibrido proviene da RED Live.

La SUV nipponica si rinnova puntando su di una linea aggressiva e un telaio dalla superiore rigidità torsionale. Confermata la gamma motori che ai benzina 2.0 e 2.5 vede affiancarsi un 2.2 td. Debutta il sistema G-Vectoring Control.

L'articolo Mazda CX-5: a me gli occhi proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana