Google+

A Pietrasanta lasciatevi guidare dalla mostra “Sopra/naturale. La forma che riflette”

giugno 23, 2011 Mariapia Bruno

 Si intitola Sopra/naturale. La forma che riflette ed è la mostra che da il via a questo hub di creatività che accoglierà il pubblico, fino al prossimo 28 agosto, partendo da piazza Duomo, passando dalla Chiesa e al Chiostro di Sant’Agostino, per poi procedere con altri appuntamenti negli spazi della Versiliana. Le opere degli artisti italiani Loris Cecchini e Alberto Garutti, del belga Jan Fabre, del sudafricano Kendell Geers, dei russi Ilya e Emilia Kabakov e del camerunense Pascale Marthine Tayou scandiranno un percorso espositivo multi-sede facendo riflettere su come forma e materia scultorea divengono efficaci strumenti che possono tradurre le aspirazioni umane aiutandolo ad elevarsi da una condizione puramente fisica a quella metafisica.

 

Si passa dalle composizioni a cavallo tra scultura e design di Cecchini – nella sala dei Putti del chiostro di Sant’Agostino – caratterizzate da un plasticismo che richiama la natura minerale, alla scultura in marmo “Anthropology of a Planet” di Fabre della sagrestia del chiostro, all’opera site specific intitolata “Senza Titolo” di Garutti che rappresenta una Madonna in ceramica che se toccata si scalda leggermente generando una intensa reazione emotiva di contatto, alle sculture di Geers che si pongono come uno sguardo sul mondo attuale (“False Friends” e “House of Spirits“) e sulle trasformazioni identitarie, al “Fallen Angel” del duo Kabakov, un angelo caduto che allude all’equilibrio precario della nostra esistenza, alle due figure umane di etnie diverse, africana e orientale, legate da un filo rosso di Tayou che fanno pensare al concetto di identità e dei rapporti umani. Sono composizioni accomunate da una forte tensione che si aprono metaforicamente ad una diretta interazione con lo spettatore e che spingono chiunque le guardi a porsi delle domande sul presente e sulla realtà contemporanea in vista del domani e del futuro in generale, domande che suggeriscono una crescita sia umana che spirituale.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La nuova ammiraglia della Stella è lunga 6,5 metri, pesa oltre 5 tonnellate ed è caratterizzata da una blindatura in grado di resistere sia alle armi d’assalto sia agli esplosivi. Adotta da un V12 6.0 biturbo da 530 cv. Il prezzo? 1,4 milioni di euro.

Una sella road da 63 grammi per dimostrare dove la tecnologia può portare ma anche un modello specifico da endurance, che offre comfort e supporto extra, e uno dedicato ai biker più esigenti.

La concept giapponese anticipa il design dei futuri modelli Mitsubishi. È dotata di un powertrain ibrido plug-in con tre motori elettrici. Una soluzione che porta in dote la trazione integrale a gestione elettronica e un’autonomia di 120 km a zero emissioni.

La Casa tedesca dedica un inedito pacchetto high performance alla SUV Q3. A un aspetto decisamente aggressivo si accompagnano cerchi in lega da 19 pollici e sospensioni sportive S Line. Aggiornamenti per le versioni Sport, Design ed S Line Exterior.

La seconda generazione della crossover coreana beneficia di lievi ritocchi estetici e di un moderno sistema d’infotainment. Debutta il 1.6 turbo benzina da 204 cv di derivazione Pro_cee’d 1.6 T-GDi GT.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana