Google+

Piatti di pesce creativi e golosi

gennaio 18, 2015 Tommaso Farina

ristorante-eoloEolo non è solo uno dei sette nani di Biancaneve, quello che starnutiva. Eolo era anche il dio dei venti, nell’Olimpo greco. E proprio a Eolo devono il nome le piccole isole Eolie, gioiellini del mar Tirreno. Proprio Eolo si chiama la nostra ultima scoperta in fatto di ristorazione: un localino che compone sostanziosi piatti creativi di pesce, ispirati al mondo gastronomico delle Eolie, ma a San Donato Milanese (Milano), terra di uffici petroliferi.

L’ambiente è piccolo piccolo, senza finestre ma saggiamente non riempito di tavoli: ci sono probabilmente meno di 30 coperti, tutti ben curati da un servizio di ragazzi giovani e gentili.

Ci siamo stati l’antivigilia di Natale. Lo chef porge una cucina sontuosa, barocca, frutto di accostamenti di numerosi ingredienti a un pesce di alta qualità. Ad esempio, le “Cotolette di gamberoni” (di fatto, grandi gamberi fritti) ripiene di ‘nduja calabra e basilico, con accompagnamento di sicilianissima insalata di arance, pistacchi e composta di melograno, costituiscono un antipasto dai sapori dirompenti, che non fanno priginieri, cui avrebbe giovato una frittura lievemente più leggera per vedere la perfezione.

Di primo, ricchi e goduriosi i tagliolini neri con filetti di seppia, pomodori secchi e crema di zucca, piatto armonico e decisamente goloso all’assaggio. Stesso discorso, tra i piatti forti, per gli arancini di riso (omaggio alla Sicilia) ripieni di sogliola e mozzarella di bufala con salsa fredda di pomodorini e capperi di salina: un qualcosa che ricorda il Duomo di Modica, senza minimalismo.

Sui dolci, andiamo in scia: come non citare il biancomangiare con sablée croccante? Naturalmente, vi abbiamo citato solo uno dei percorsi possibili: il menù in realtà consente di svariare su portate molto varie e stimolanti. Quanto al bere, c’è una buona cantina, con anche la possibilità di vini a bicchiere e molte scelte da fine pasto. A persona prevedete di spendere circa 65 euro per quattro piatti, cifra giusta per una cucina così votata al pesce.

Per informazioni
Ristorante Eolo
ristoranteeolo.com
Via Monte Bianco, 8
San Donato Milanese (Milano)
Tel. 02 5275194 – Cell. 335 5980033
Chiuso sabato a pranzo e domenica

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana