Google+

Piatti cinesi di quelli strani dai “carbonari” del Sichuan

marzo 12, 2017 Tommaso Farina

lu-yuan-cibo-cina

Articolo tratto dal numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Vi siete abituati, ormai, alla nostra ricognizione di ristoranti cinesi “strani” in quel di Milano. Non preoccupatevi: non riceviamo bonifici da Pechino o da Shanghai. Siamo a libro paga solo del nostro editore, e dunque di voi lettori ghiottoni e soprattutto curiosi. Oggi vi mandiamo in via Farini, nei locali in cui un tempo trovò posto una pizzeria, e più avanti un ristorante veneto-friulano: oggi, al civico 90, le vetrine recitano “Verdure cinesi” e “Griglia a carbone”.

Il ristorante Lu Yuan, una volta entrati, sembra un circolo carbonaro: quasi solo clienti con gli occhi a mandorla, e sentire parole in italiano è rarissimo. Sulla lista, dovete indicare con precisione il piatto che volete soprattutto col nome cinese in ideogrammi. Ma vi capiranno, eccome. L’ambiente non è certamente il loro forte: anonimo, anche se piuttosto moderno. Qui però si viene per la cucina del Sichuan e di altre zone del Celeste Impero lontane dalla provincia cantonese. Roba strana: di antipasto, c’è il pollo affumicato; l’insalata di trippa piccante; la lingua di maiale e quella di manzo; il collo d’anatra; il pollo al vapore con olio e porri. Non mancano comunque i ravioli, stavolta ripieni di maiale e porri, addirittura 12 pezzi per solo 5 euro.

I piatti veri e propri vedono, anzitutto, la curiosità della griglia a carbone, dove un maestro scotta manzo, rane, pancetta, gamberoni, e perfino l’intestino di maiale. Il medesimo intestino di maiale rientra anche, se lo volete, nelle varie zuppe piccanti di spaghetti (il famoso “hot pot”), presenti in grande varietà: quelle agropiccanti di Chongqing, quelle di Sanxia, quelle del Sichuan. Tra i piatti asciutti, rimarchevole la trippa saltata con peperoncini rossi e verdi; la pancetta saltata con
peperoncini e cipolle; i piedini di maiale piccanti; il maiale fritto con salsa di soia; lo stufato di pesce con crauti cinesi. Per dessert, altre curiosità: polpette dolci di zucca, o involtini alle patate lunghe cinesi. Si beve qualche birra e si spendono circa 20-25 euro. Un viaggio.

Per informazioni
Lu Yuan
Via Carlo Farini, 90 – Milano
Tel. 02.87064302
Sempre aperto

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

In quattro anni se ne possono preparare tante di novità e i ragazzi californiani non si sono certo risparmiati. A partire dal telaio, che dalla lega di alluminio è passato alla fibra di carbonio, nello specifico UHC Advanced con specifiche Felt, per poter meglio distribuire rigidezza e flex nei punti giusti. NUOVO TELAIO  La fibra […]

L'articolo Felt Compulsion m.y. 2018 proviene da RED Live.

Kia Stinger è un’auto che segna per l’azienda coreana un nuovo approccio: 380 cavalli, quattro posti, design e grinta da sportiva. per questo anche le attività di marketing e comunicazione seguono un percorso diverso. Stinger approda in tv con “Wishlist, il metodo Stinger”, una mini-serie di 3 episodi da 30 minuti, in onda sul NOVE la […]

L'articolo Kia Stinger, mini serie per la tv proviene da RED Live.

Ispirata dalle moto café racer (e non solo), questa edizione limitata vuole segnare un'epoca. Con una personalizzazione originale e stilosa, sia fuori sia dentro l'abitacolo

L'articolo DS 3 Café Racer, quando la DS suona il rock proviene da RED Live.

Ride the revolution, questo il claim della nuova Yamaha Niken. Un claim che abbiamo sperimentato di persona lungo i 280 km di curve austriache di questo test. Tante curve, tante situazioni meteo differenti per scoprire una moto "normale" che fa cose eccezionali.

L'articolo Prova Yamaha Niken <br> la “carver bike” proviene da RED Live.

Pronto per la seconda metà del 2018, questo sistema promette di ridurre emissioni e consumi e arriverà su molti modelli del costruttore coreano. A cominciare dalla SUV compatta con motore a gasolio. Perché il diesel è tutt'altro che morto...

L'articolo Kia, arriva il Mild-Hybrid sul Diesel proviene da RED Live.