Google+

Perché i santi hanno il senso dell’umorismo e i dittatori invece no

aprile 25, 2015 Pippo Corigliano

hitler-shutterstock_252142192Pubblichiamo la rubrica di Pippo Corigliano contenuta nel numero di Tempi in edicola (vai alla pagina degli abbonamenti)

Il senso dell’umorismo scarseggia nei nostri tempi. È un peccato perché l’umorismo è un antidoto per i propri e altrui errori. Non a caso sotto il fascismo abbondavano le barzellette che ridimensionavano le pretese assolutistiche del regime.

Checco Zalone, che sembra alle volte un po’ volgare, lancia messaggi umoristici d’efficacia maggiore di tanti ragionamenti seri: dimostra indignazione al cugino gay per le smancerie omosessuali che ha visto in treno, scambia un sacerdote senza colletto per il fidanzato di una ragazza, fa la pipì nell’ampolla che dovrebbe contenere le acque sacre del Po, insegna paradossalmente al figlio che la felicità non è avere la barca ma è avere una barca più grande…


Un bebé in un manifesto dice: “Mia madre si chiama Roberto”, una battuta che smonta la pressione degli adozionisti gay. Costanza Miriano racconta i suoi sbagli e fa ridere di sé con autoironia, mostrando che la sicurezza è solo una: quella della fede.

Le persone e i popoli privi di umorismo sono pericolosi. Il dittatore non sa ridere di se stesso. I bambini ridono ma non hanno ancora il senso dell’umorismo. Occorre la maturità di chi si accorge dei propri e degli altrui limiti. Se guardiamo noi stessi nella prospettiva di Dio ci viene da ridere. I santi avevano il senso dell’umorismo che i moralisti alle volte non hanno.

Santa Teresa in mezzo alle contrarietà sentì la voce di Dio: «Così tratto i miei amici!» e rispose: «Ora capisco perché ne hai così pochi!». Chi ha fede, sorride.

Foto Hitler da Shutterstock

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

2 Commenti

  1. paolo scrive:

    San Pio X, a una devota che gli manifestava lodi per una grazia ottenuta (“Santità, dicono che lei sa fare i miracoli!”) rispondeva che a questo mondo bisogna saper fare un pò di tutto!

  2. LADY scrive:

    BELLISSIMA, LA BATTUTA DI TERESA, INTENDO
    PS TU SCRIVI VERAMENTE BENE, HAI UNA GRANDE CAPACITA’ COMUNICATIVA.
    E SEI MOLTO CONVICENTE!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

L'Honda X-ADV potrebbe diventare capostipite di un nuovo genere: quello degli scooter medi con vocazione da giramondo. Nelle piccole cilindrate, però, il matrimonio tra scudo e tassello funziona già da molto tempo, come insegna il Booster

La piccola di Russelsheim debutta al Salone di Parigi in una nuova versione che strizza l'occhio al mondo dei Suv. Ha un assetto rialzato di 18 mm e un look fuoristradistico

Le auto dettano tendenze di stile nella società ma chi le disegna si è trovato spesso in difficoltà quando è stato chiamato a vestire una moto. Anche Pininfarina e Giugiaro hanno fatto fiasco

Citigo può contare su di una maggiore interazione con gli smartphone, mentre la compatta Fabia è disponibile nell’allestimento sportivo Monte Carlo. Look da crossover e ricca dotazione di serie per la versione ScoutLine di Fabia Wagon.

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana