Google+

Per una cena sontuosa e gentile a base di pesce

aprile 11, 2014 Tommaso Farina

ristorante-milano-pesceCi sono locali che hanno fatto la storia, e di cui spesso oggi non si parla perché appunto li si ritiene parte di una storia immutabile, che è già stata raccontata e che tutti conoscono nella sua attrattiva. Ristoranti che hanno saputo mantenere alto il loro blasone, ma che oggi vengono almeno parzialmente oscurati da nuove scoperte. Le nuove leve sono spesso gaudiose. Ciononostante, non si tratta di un buon motivo per snobbare certi posti che sono semplicemente ottimi e basta, anche se hanno mantenuto una carta e una cucina già gustata. Perché togliersi il piacere di riprovarla?

Così, se a Milano cercate un ristorante di pesce, è un’ottima idea andare da A’ Riccione, rigorosamente da scriversi con la A e con l’apostrofo. Il locale amato da Gianni Brera e Palumbo esiste ancora. Non ci sono più i fratelli Metalli, storici fondatori. Dopo di loro, le redini passarono al simpatico Giuseppe Pucci Fallica, mentre oggi, da pochi anni, al comando abbiamo Dante e Giuseppe Di Paolo, artefici di un rinnovamento estetico e anche dell’immissione di nuovi piatti, senza tradire lo spirito delle origini.

ristorante-milano-pesce-1Tavoli grandi e distanti, camerieri di una gentilezza estrema: starete bene, senza contare che mangerete anche meglio. Qui regna il pesce. Dopo una polpettina di mare come appetizer, ecco i sontuosi assortimenti di ostriche e i crudi di rara freschezza, oppure la mini catalana di scampi, gamberi e astice con maionese al pepe rosa, o la sogliola adriatica marinata e grigliata al momento. Di primo, pastoso e gentile il risotto alle seppie mantecato al Martini Dry; o magari, strozzapreti con vongole, zucchine e briciole di pane, o le intriganti mezze maniche con cicale di mare, gamberi rossi, cacio e pepe. Imperdibile il gran fritto “Nuvola”: d’una leggerezza appropriata al nome, contempla gamberi, zanchette, merluzzetti, calamari spillo, serpentelli di mare, acquadelle; anche i crostacei in tre cotture meritano un cenno.
Di dolce, torte e sorbetti. Cantina di gran peso. Conto di 70 euro per un pesce d’eccezione.

Per informazioni
A’ Riccione
www.ristoranteariccione.com
Via T. Taramelli, 70 – Milano
Tel. 02 683807 – Chiuso sabato a mezzogiorno e lunedì

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana