Google+

Orsù Scalfari, un po’ di misericordia

Eugenio, un po’ di misericordia.

Nell’articolo domenicale, Scalfari ricorda la figura grande (siamo d’accordo) di Enrico Berlinguer, in particolare perché riuscì a divincolarsi dall’Urss e dalla ideologia leninista, e quindi democratizzare il Pci.

Per spiegare la necessità di sostenere la sua politica, cita un altro politico importante di quei tempi, Ugo La Malfa, e a lui fa dire come la difesa della politica di Berlinguer dovesse anche passare attraverso l’inibizione di Craxi, definito “miserabile” (non siamo d’accordo).

Essendo che Craxi è morto da gran tempo, e forse i giovani non sanno neanche più chi sia, un po’ di misericordia, Eugenio, sarebbe opportuna. O la misericordia è da chiedersi solo ai preti, considerato che Berlinguer riformista è – scrive il nostro – da paragonarsi a papa Francesco.

Ma c’è dell’altro.

La grandezza di Berlinguer fu nella capacità di immaginare governi che sapessero superare steccati pregiudiziali con i partiti concorrenti.

Siamo d’accordo, anche su questo.

Il problema è che in questi ultimi vent’anni, Scalfari e i vertici della sinistra hanno definito “miserabile” il Berlusconi; così per vent’anni non c’è stata politica, quella politica che sa trattare e costruire.

Renzi ha fatto quel che la sinistra scalfariana non ha mai neppure lontanamente considerato, e su di lui i benpensanti di sinistra tacciono, lo sopportano per convenienza e lo aspettano al varco.

Non siamo renziani, ma questo glielo dobbiamo, perché ha trattato con l’opposizione “miserabile” per costruire qualcosa che serva al Paese. Speriamo, per il Paese, che ce la faccia.

Il fatto è che questi laici atei, che non sono trascendenti, non sono neanche immanenti, cioè realisti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download