Google+

Non toccateci le ferie. I magistrati “sacerdoti” e il mediocre calcolo della sinistra

gennaio 28, 2015 Sergio Romano

Interpellato oggi da un lettore sulle parole del procuratore generale Marcello Maddalena a proposito delle ferie dei magistrati, l’ambasciatore Sergio Romano risponde così nella sua rubrica sul Corriere della Sera: “Marcello Maddalena è un eccellente procuratore, serio e colto, molto attento ai problemi organizzativi di un grande ufficio giudiziario. Voglio sperare che le parole pronunciate per l’inaugurazione dell’anno giudiziario siano soltanto una occasionale scivolata fuori campo in un momento di distrazione”.

SACERDOTI DEL DIRITTO. Dopo questa premessa, Romano aggiunge, tuttavia, di non essere sorpreso dalla “gaffe”: “Il corpo dei magistrati italiani è afflitto da due mali che si sono progressivamente aggravati con il passare del tempo. In primo luogo una parte dei suoi componenti (una minoranza di procuratori, forse, ma particolarmente loquace) si crede sacerdote del diritto, custode della pubblica moralità, autorizzata dalla sua funzione a esercitare una sorta di sorveglianza civile sui comportamenti della classe politica. I procuratori sono pubblici funzionari, scelti per concorso, e le loro sentenze, spesso destinate a cambiare da un grado all’ altro del giudizio, dimostrano che la verità giudiziaria può dipendere da fattori contingenti e dagli umori dominanti nella società. Ma questi sentimenti si sono via via rafforzati sino a rendere sempre più tesi i rapporti fra il mondo della giustizia e quello della politica”.

IL CALCOLO SU BERLUSCONI. “In secondo luogo – prosegue Romano -, l’ordine giudiziario, grazie alla composizione del Consiglio Superiore della Magistratura, è diventato sempre di più una corporazione, vale a dire una categoria professionale che agisce con lo stile e i criteri delle grandi organizzazioni sindacali. Fra l’ambizione di coloro che si sentono investiti di una missione e lo stile sindacale della categoria esiste una evidente contraddizione, ma i magistrati ‘loquaci’ non sembrano esserne consapevoli. Conosciamo le cause di questo duplice fenomeno. Tangentopoli, altri casi di corruzione, l’indignazione della pubblica opinione e le risposte insufficienti della classe politica hanno finito per attribuire all’ordine giudiziario compiti che trascendono le loro competenze e responsabilità. Ma questo è accaduto anche perché negli anni dei governi Berlusconi, la sinistra, pur essendo consapevole della serietà di una tendenza che avrebbe finito per delegittimare l’intera classe politica, ha fatto un mediocre calcolo riassumibile in questi termini: se la magistratura prende di mira Berlusconi, conviene lasciarla fare. Le difficoltà che il presidente del Consiglio incontra oggi sulla sua strada sono dovute anche alle posizioni assunte dal suo partito in anni passati”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.