Google+

«Non ci fermeremo finché il pavimento non sarà diventato rosso per il sangue degli infedeli»

dicembre 22, 2014 Redazione

nigeria-boko-haram-esecuzione«Non ci fermeremo finché il pavimento non sarà diventato rosso per il sangue degli infedeli». È questa la frase contenuta in un video – che abbiamo scelto di non mostrarvi – diffuso dai terroristi di Boko Haram, la setta islamica che da anni compie massacri in Nigeria. Il video mostra decine di corpi di uomini ammassati uno sopra l’altro in quello che pare essere un dormitorio della città di Bama. I miliziani passano tra la gente stesa a terra sparando sulle persone, alcune delle quali evidentemente ancora vive. Una voce nel video spiega che queste persone vengono uccise perché «infedeli» (anche se, alcuni di loro, sono musulmani). «Da adesso – dicono i jihadisti – omicidi, stermini, distruzione e bombe saranno un nostro dovere religioso in tutti i posti che invadiamo».

Non si placano dunque le atrocità per mano dei miliziani di Boko Haram, che non risparmiano più nessuno: donne, bambini, anziani. E se i terroristi mostrano particolare ferocia contro i cristiani, va detto che ormai non risparmiano più nemmeno i musulmani. Recentemente almeno 185 persone sono state rapite e 32 uomini uccisi a Gumsuri, nello Stato nordorientale di Borno.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. roberto scrive:

    purtroppo il terrorismo islamico, non è un problema solo nigeriano,basta vedere quello che è successo in francia, in questi giorni.il clima di esterofilia, filoislamismo, terzomondismo,che va tanto di moda in italia, e in europa, ci si ritorcera’ contro, prospettandoci un futuro da guerra civile.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un nome importante e un'eredità pesante, ma la Zaskar fa onore a entrambi e può essere considerata un riferimento per quella nuova classe di bici che reinterpretano il cross country

Rivoluzione in casa Corvette. L’ottava generazione della sportiva americana potrà contare sulla collocazione centrale anziché anteriore del motore e adotterà un V8 da almeno 650 cv. La nuova scocca dovrebbe restare fedele all’alluminio.

È la prima Bentley della storia alimentata a gasolio, oltre che la più “economica” a listino. Sotto il cofano della hyperSUV inglese pulsa il V8 4.0 TDI di derivazione Audi SQ7, forte di 435 cv e 900 Nm di coppia. Scatta da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi.

Quali sono, quanto costano, come sono fatti, in che misure sono disponibili e che prestazioni promettono i migliori pneumatici invernali sul mercato; ecco una guida completa.

È la variante sovralimentata della nota GTC 4 Lusso, con la quale condivide le quattro ruote sterzanti. Le 4WD del modello originale cedono il posto alla trazione posteriore. Mutua da California T e 488 GTB il V8 3.9 biturbo, proposto nello step da 610 cv.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana