Google+

Mostra – Sotto il cielo stellato di Marco Victor Romano

ottobre 12, 2015 Mariapia Bruno

RID Marco Victor Romano _UNA serie I n° 5, 2012-15 stampa digitale, cm 85x52,5E’ un gesto naturale per l’uomo quello di alzare la testa e fissare il cielo stellato. Lo fa fin dalla notte dei tempi. La curiosità verso quello spazio lontano e misterioso, con quelle luci scintillanti, che pian piano prendono il nome di stelle e pianeti, ha suscitato emozioni e turbamenti: ci si sente così piccoli di fronte a tale visione che fa sognare e immaginare cosa ci può esser al di là della nostra terra. Marco Victor Romano è uno dei tanti artisti che si è lasciato ispirare dalle stelle: il risultato di questa visione “naturale e primordiale” si è cristallizzato in una serie di opere create con media diversi – dal video, alla fotografia, alla scultura in metallo e ceramica, alla pittura, all’istallazione. Alcune le possiamo ammirare – fino al prossimo 31 dicembre – sparse nella tenuta di Castelfalfi (frazione di Montaione, vicino Firenze), presso la Galleria Nuvole Volanti, la Casa Argelà-Gucci e il Castello.

RID Marco Victor Romano A & Ω serie I visione d’insieme 2012 2015, ceramica, dimensioni variabiliLa mostra si intitola Micromacrocosmi ed è composta da una serie di opere site-specific, tra cui le mappature del cielo stellato della località ospitante, delle diverse costellazioni e della Luna. Non viene di certo trascurato il nostro amato pianeta Terra: a lui l’artista dedica la serie di scatti intitolata  _UNA: la tecnica è una variante di light painting, la “pittura fotografica”, basata su rotazioni e movimenti dell’apparecchio di ripresa che restituisce la magia della notte. Le istallazioni battezzate eLevAzione, leggere e ariose, sono composte di palloncini bianchi gonfiati di elio attaccati a canne da pesca: è il visitatore a decidere quanto allungare o accorciare il filo del mulinello. Interessanti anche le maioliche della serie A&Ω e i metalli di Evoluzione infinita: questi ultimi riproducono morfologicamente le costellazioni, tra cui spicca quella dell’Acquario, segno zodiacale dell’artista, transitante sui cieli d’Italia nel mese di ottobre, il mese in cui la mostra è inaugurata. A chiudere il percorso espositivo il video 7:33T, girato di notte lungo la tratta ferroviaria Napoli-Benevento. Ruotando lentamente e continuamente la cinepresa l’artista trasforma le luci artificiali dei lampioni in costellazioni fluttuanti, creando così l’impressione della nascita di nuove stelle nello spazio.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Audi accelera sulla strada dell’elettrificazione della gamma. Dopo la presentazione della nuova A8, proposta al lancio nelle configurazioni V6 3.0 TFSI e TDI “mild hybrid”, vale a dire con impianto elettrico a 48 volt, ora anche le famiglie A4 e A5 beneficiano d’inedite motorizzazioni mHEV che portano in dote tutti i vantaggi fiscali e di […]

L'articolo Audi A4 e A5, è tempo di micro ibrido proviene da RED Live.

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download