Google+

Mostra – La straordinaria umanità di Marc Chagall

ottobre 27, 2014 Mariapia Bruno

j-0Wo-xD1xMj6Ed2NWaVgOUeGH4R5WkZtiVSQ0L5MR0L’amore è davvero nell’aria nei dipinti di Chagall (1887 – 1985). Lo si percepisce in ogni luogo e in ogni istante, mentre l’artista tiene per mano la moglie che vola nella romantica La passeggiata, mentre la bacia fluttuando ne Il compleanno, nella tenerezza del becco contro becco dei Due piccioni, nell’abbraccio de Il circo rosso. L’elenco potrebbe continuare a lungo. Ma dobbiamo ringraziare prima di tutto Bella, che ha inondato d’amore la vita di Marc e che l’ha lasciato troppo presto, come è sempre troppo presto per ogni coppia innamorata. La ringraziamo perché quel sentimento, quella serenità hanno permesso all’artista di esser amato e ammirato a sua volta, da giovani e vecchi, uomini e donne, intellettuali e uomini della strada, per quel suo stile inconfondibile e sempre coerente, sviluppato con orgoglio dalla mano di un uomo che ha attraversato un secolo di storia, tra guerre, catastrofi, rivoluzioni politiche e tecnologiche.

jc8ARxGsGvvpQ8AWDf2axljwoqkd4W-wohcAPbN_zsATante mostre gli vengono dedicate, tantissime sono le sue opere sparse nei musei e nelle collezioni pubbliche e private di tutto il mondo. Adesso è la volta di Milano, dove la personale intitolata Marc Chagall. Una retrospettiva 1908-1985, resterà aperta al Palazzo Reale fino al 1 febbraio 2015. Sono oltre 220 le opere dell’artista che attraversano la sua intera carriera, dal 1908, anno in cui realizzò il suo primo quadro, Le petit salon, fino alle ultime, monumentali opere degli anni ‘80. <<Gli uomini frettolosi di oggi sapranno penetrare nella sua opera, nel suo universo?>> si chiedeva egli stesso mentre scriveva la sua autobiografia. La risposta è assolutamente si. Pur passando di fretta, pur non dedicando il tempo dovuto ad ogni tela, percepiamo il sentimento, la bellezza, la forza e anche la malinconia, la paura, la drammaticità che sono alla loro base. Percepiamo Marc come quello che era, straordinariamente umano.

 

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana