Google+

Mostra – La bella Tamara de Lempicka protagonista a Torino

marzo 16, 2015 Mariapia Bruno

sRN8pc63THOPSd6x6D7eirXxrGJzvIC31K86wKjoAsQBella, intraprendente e con immenso talento, Tamara de Lempicka, pseudonimo di Tamara Rosalia Gurwik (Varsavia, 16 maggio 1898 – Cuernavaca, 18 marzo 1980), o la si ama o non la si sopporta (facile essere un po’ gelosi di una che ha fatto del bello il suo marchio di fabbrica e che ha condotto la sua vita da vera protagonista e a vele spiegate). Sensibilizzata all’arte fin da giovanissima, fece il suo prima viaggio in Italia con la nonna Clementine a soli sette anni, e poco dopo cominciò a prendere lezioni di pittura. Studiò in scuole prestigiose e sposò gentiluomini altrettanto ben etichettati: l’avvocato Tadeusz Łempicki (1888-1951) e il barone Raoul Kuffner de Diószegh (1886-1961) con cui si trasferirà a Beverly Hills durante la seconda guerra mondiale. Ed ecco che ci torna in mente, al volante di quella sportiva auto verde, con guanti chiari di pelle, come lei stessa si è ritratta nel suo Autoritratto nella Bugatti verde (1932).

Ma la sua bellezza possiamo ammirarla ancora e ancora in tante altre opere, come nell’opera Jeune fille en vert (1927-1930), che fa da padrona all’interno della retrospettiva che Palazzo Chiablese di Torino dedica dal prossimo 19 marzo all’artista. La retrospettiva, intitolata Tamara de Lempicka, che resterà aperta fino al 30 agosto 2015, e successivamente all’Hungarian National Gallery di Budapest, racconta, attraverso 100 opere, gli aspetti salienti della vita di Tamara. Non solo ritratti, ma anche nature morte, nudi e illustrazioni per riviste di moda. Per quanto riguarda la ritrattistica, che è il genere per cui è più nota, tre aspetti vengono messi a fuoco particolarmente: i ritratti dedicati alle “amazones”, ovvero alle amiche omosessuali, messi a confronto con fotografie di Brassai; quelli dedicati all’amica Ira Perrot, uno dei quali (il Ritratto d’Ira Perrot con calle) viene riproposto come in un allestimento fatto a New York nel 1933, grazie alla documentazione recentemente rinvenuta dalla curatrice Gioia Mori; ed infine i ritratti dedicati ai bambini, in particolare quello della figlia Kizette.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.