Google+

Mostra – La Barcellona di fuoco dei primi del Novecento

maggio 11, 2015 Mariapia Bruno
Ramon Casas: Scena domestica all’aperto, 1892 Olio su tela,, cm 161 x 121 Madrid, Colección Carmen Thyssen-Bornemisza

Ramon Casas: Scena domestica all’aperto, 1892

Nel 1888, l’Esposizione Universale ha siglato l’ascesa della rosa di fuoco: così era chiamata Barcellona negli ambienti anarchici dei primi del Novecento. La città era in fermento, piena di sé grazie al vertiginoso sviluppo economico e urbanistico in corso, desiderosa di rinnovamenti nella vita politica, sociale e culturale. Ma la città spagnola fu anche ferita dalla cosiddetta “settimana tragica”: nel luglio 1909 le tensioni sociali sfociarono in un conflitto tra popolazione civile e militari e in una dura repressione che decretò la fine di questa stagione in fiore. Se Vienna ha avuto la Secessione, Parigi l’Art Nouveau, ciò che ha avuto Barcellona è il modernismo catalano, un movimento animato dalla sete di sperimentazione. E proprio a questa stagione è dedicata la mostra La rosa di fuoco. La Barcellona di Picasso e Gaudì, aperta presso il palazzo dei Diamanti di Ferrara fino al 19 luglio 2015 e organizzata dalla Fondazione Ferrara Arte e dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara.

Bequeathed by C. Frank Stoop 1933© Succession Picasso/DACS 2014

Pablo Picasso, Ragazza in camicia

I protagonisti della retrospettiva sono Ramon Casa, Santiago Rusiñol, autore di Le Grand bal, Hermen Anglada Camarasa, Isidre Nonell, Julio Gonzales e i futuri grandi miti spagnoli Pablo Picasso e Antoni Gaudì. Il primo da dimostrazione del suo talento precoce con l’Autoritratto e il Ritratto di Gustave Coquiot, il secondo con il progetto per la chiesa della Colònia Güell. Nel percorso si ammira l’atmosfera equivoca dei caffè e dei ritrovi notturni, l’avvenenza delle femmes fatales, per finire con una sala dedicata al blu, il colore del dolore e della solitudine che ha caratterizzato un periodo ben preciso della carriera di Picasso, qui presente con la bella Ragazza in camicia.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana