Google+

Mostra – A Venezia si viaggia nel tempo delle città che furono

gennaio 27, 2014 Mariapia Bruno

Proviamo a immaginare una cittadina medievale. Vediamo torri, vediamo mura fortificate, stradine e dettagli che si perdono in lontananza. Proviamo a immaginarne, invece, una rinascimentale: ecco che la prospettiva cambia, ci sono piazze e strade perfettamente simmetriche, viali e facciate dai colori chiari. E che dire di una città moderna ma non ancora contemporanea? Animata da carrozze e da edifici sempre più maestosi, raccoglie in sé il meglio del passato preparandosi a far spazio ad uno scenario futuro. Queste idee di città balenano facilmente nella nostra mente, in quanto sono il frutto di un tema iconografico molto frequentato dalla pittura europea, tramandato fino ai nostri giorni attraverso incisioni e pitture che ci raccontano come nel corso dei secoli si è evoluto il concetto di imago urbis.

E a farci compagnia in un viaggio nel tempo attraverso cinque secoli di storia della rappresentazione iconografica della città è la mostra Immagine della città europea, dal Rinascimento al Secolo dei Lumi, che aprirà i battenti dal prossimo 8 febbraio fino al 18 maggio 2014 presso il Museo Correr di Venezia. Si parte dall’Italia e da quelle rappresentazioni riflesso e manifesto delle ambizioni di papi, principi e sovrani, per poi approdare alle spettacolari rappresentazioni di Varsavia di Bernardo Bellotto o agli scorci della Parigi del XVIII secolo. Ma il fascino dell’evoluzione urbana non può di certo escludere la straordinaria forza motrice del XX secolo, che verrà raccontata, nello stesso museo, dalla retrospettiva Léger 1910 – 1930. La visione della città contemporanea di cui parleremo la prossima settimana.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta in Brasile la nuova generazione della SUV americana di medie dimensioni. Attinge allo stile dell’ammiraglia Jeep, non rinuncia a una discreta propensione all’off road e può contare su di una ricca dotazione multimediale e di sicurezza. In Europa nel 2017.

La concept car Trezor mostra al Salone di Parigi come potrebbero essere le Renault sportive di domani: elettriche, connesse e a guida anche autonoma

Lo step da 120 cv del 1.6 td Fiat è ora abbinabile alla trasmissione a doppia frizione DCT a 6 rapporti. La nuova dotazione, proposta al probabile prezzo di 1.900 euro, è dedicata alla famiglia Tipo e alla crossover 500X.

Per la nuova stagione i tecnici si concentrati soprattutto sulle prestazioni del motore. Grazie al lavoro di sviluppo, il grosso monocilindrici guadagna 6 cv e 3 Nm.

La compatta elettrica francese adotta un nuovo pacco batterie da 41 kWh che porta a 400 km l’autonomia. Debuttano il ricercato allestimento Bose e i servizi Z.E. Trip e Z.E. Pass per semplificare la ricarica presso le colonnine pubbliche. Prezzi da 25.000 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana