Google+

Mostra – A Chantilly una mostra sul Beato Angelico, Botticelli e Lippi

agosto 26, 2014 Mari

Triptych of the Coronation of the Virgin (oil on panel)Firenze, Siena, Quattrocento: i pittori primitivi italiani sono in pieno attivismo. Guido di Pietro (ovvero il Beato Angelico), Sandro Botticelli, Filippino Lippi e Piero di Cosimo pongono le basi, ancora embrionali, di quel Rinascimento tutto italiano che sboccerà meno di un secolo dopo. E lo fanno spinti dal desiderio di creare una forma moderna di arte sacra, meno immobile e austera e più vicina alla gente comune che, nelle chiese, si accostava ad ammirarla. Il loro passaggio nella storia dell’arte è fondamentale e indimenticabile: mentre il Beato Angelico rifiuta il corposo plasticismo di Masaccio a favore di una bellezza ideale di uomini e cose non intaccati dal male, Filippino Lippi e Piero di Cosimo sposano il colore caldo e il realismo di stile fiammingo. E Botticelli ci inebria con molto altro ancora, a cominciare da una mano dalla fluida solidità.

VISUEL 1Ed ecco che i nostri antichi dipintori made in Italy verranno ben presto celebrati in Francia, grazie alla mostra Fra Angelico, Botticelli…Rediscovered Masterpieces, che aprirà i battenti il prossimo 8 settembre presso la hall del Jeu de Paume di Chantilly. Molte opere fanno parte dell’eredità del Duca D’Aumale, mentre altre vengono prestate dai musei di Anversa, Cherbourg, Philadelphia e da collezioni private. Aperta fino al 4 gennaio 2015, la retrospettiva presenterà, oltre a tradizionali dipinti su tela o tavola, anche due cassoni di Filippino Lippi e di Sandro Botticelli illustranti le Scene dalla vita di Ester.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

La Casa svedese torna a proporre una wagon di grandi dimensioni (4,96 metri). Al design ricercato e ai sistemi di sicurezza d’ultima generazione si affiancano moderni quadricilindrici sovralimentati a benzina e gasolio. La guida è un’esperienza sensoriale fatta di lusso e sostanza.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana