Google+

Monti agli azzurri: «Ci avete fatto sognare». Di prenderne altri tre

luglio 2, 2012 Redazione

DI PRENDERNE SETTE. Ci avete fatto sognare.
Mario Monti alla nazionale italiana, la Repubblica

SULL’INNO INVECE SÌ. Non ho mai avuto dubbi sulla bellezza di questo sport.
Mario Monti alla nazionale italiana, la Repubblica

TIPO LA PENSIONE. È stata una magnifica avventura, credo proprio di parlare a nome di tutti gli italiani nel ringraziare questi ragazzi e dire loro che arriveranno altri risultati ancor più prestigiosi.
Mario Monti alla nazionale italiana, Corriere della Sera

VEDRETE COME CI SMONTA L’EURO. Il premier è consapevole come tutti della forza della Spagna.
Gianfranco Abete, Corriere della Sera

BISOGNA PERDERE IN FINALE. Non si è vicecampioni di Europa per caso.
Aldo Cazzullo, Corriere della Sera

COSÌ COSÌ. Marchionne: capolavoro del premier, ha evitato il disastro in Europa.
Titolo della Repubblica

OLLELLÉ, OLLALLÀ. Monti e Rajoy a Kiev: «Fateci vedere Yulia». Lettera (a Yanukovich, ndr) sul caso Tymoshenko.
Titolo della Repubblica

GIUDA. Quando Silva segna il primo gol, al termine di un fraseggio che sembra eseguito al pianoforte, dalla tribuna-stampa italiana si alza un battimani convinto e partecipe.
Maurizio Crosetti, la Repubblica

LO DICE ANCHE MOGGI. Nessuna gelosia per gli spagnoli: lo sport è ancora un luogo in cui i migliori, alla lunga, hanno ragione e si prendono il sogno.
Maurizio Crosetti, la Repubblica

NON LEGGONO REPUBBLICA? Dopo una vita spesa a cullarci tra le lenzuola ciancicate del cialtronismo nazionalpopolare ci stiamo attaccando a personaggi che sanno di bucato fresco e non si conformano ai cliché dell’italianismo.
Gabriele Romagnoli su Cesare Prandelli, la Repubblica

COSE MOLTO SCOMODE. (Prandelli, ndr) ha detto cose difficili a dirsi, ma che pensava: basta con il tabù dei calciatori gay.
Gabriele Romagnoli, la Repubblica

ZUCCONE? (Antonio Cassano è, ndr) strapagato, cafone, strafottente, maleducato, politicamente scorretto, insolente, insensibile, offensivo, pigro, negligente, lavativo, egoista, omofobo, ignorante e se ho dimenticato qualche aggettivo domando scusa.
Vittorio Zucconi sui “momenti memorabili” di Euro 2012, la Repubblica

MEGLIO FROCI CHE TRAVAGLIO. Ma quando (Cassano, ndr) ha (…) messo quel pallone esattamente sulla crapona del primo Mohicano Nero sono pronto a scommettere (…) che migliaia e migliaia di “froci” italiani sono balzati in piedi ad applaudirlo.
Vittorio Zucconi sui “momenti memorabili” di Euro 2012, la Repubblica

SIGNORA, BASTA CIPOLLA. No, non così, signora Balotelli, non con gli occhi lucidi.
Fabrizio Roncone, Corriere della Sera

MUTANTE. Mario (Balotelli, ndr) ringrazia con lo sguardo di fuoco, le mandibole fuori dalle guance.
Fabrizio Roncone, Corriere della Sera

PIANO CON I PARAGONI. Se io sono Balotelli e Di Pietro è Cassano, non capisco D’Alema e Casini in che ruolo stiano.
Nichi Vendola, Corriere della Sera

NONCHÉ IL GIORNALISMO. Il «modello culturale» italiano per il Washington Post è segnato dall’evasione fiscale record, la mancanza di spirito civico, il nepotismo che esclude la meritocrazia. Un insieme di “disvalori” che a loro volto sono alimentati dall’inefficienza dello Stato, la corruzione, il collasso della giustizia.
Federico Rampini, la Repubblica

LA CIVILTÀ DEL PARCHETTO. Dico sempre che tra i diritti della persona c’è anche quello di vedere un albero dalla propria finestra e di avere una panchina su cui sedersi nel parco del quartiere.
Richard Rogers, architetto, intervistato da Franco Marcoaldi, la Repubblica

MANGIATO PESANTE. Come negli anni ’92-93, la politica si è trasformata in un composto fluido, quasi gassoso.
Angelo Panebianco, Corriere della Sera

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

Commenti Facebook

L’Osservatore Romano

L'Osservatore Romano

Tempi Motori – a cura di Red Live

Una discesa in bici da record fino a -42 metri è l’evento che ha fatto da cornice alla presentazione di ExpoBici 2015, la fiera del 2Senza più importante d'Italia

Frutto dell’estro dell’ingegner Giotto Bizzarrini, padre di alcuni dei V12 più celebri della storia Ferrari e Lamborghini, era una GT estrema forte di 370 cv e 510 Nm. Una vettura decisamente “caliente”… specie in abitacolo!

MINI 5 porte diviene disponibile per i neopatentati grazie al 3 cilindri 1.2 turbo benzina depotenziato da 102 a 75 cv. Scatta da 0 a 100 km/h in 13,4 secondi. Costerà poco meno di 18.000 euro.

Milano AutoClassica arriva alla quarta edizione con la consapevolezza di essere un importante punto di riferimento per il settore delle auto d’epoca.

Dalla partnership tra Peugeot e la Casa motociclistica Bimota nasce una one off su base RCZ R. Il 1.6 turbo passa da 270 a 304 cv grazie allo scarico racing e al filtro dell’aria conico.

Speciale Nuovo San Gerardo